Ambiente/

Con E-life Grosseto puntaalla mobilità sostenibile

La società grossetana Rama avrà l’esclusiva per 8 anni nella commercializzazione di bus elettrici di 12 metri nel territorio comunitario

Potrebbe essere una grande opportunità economica per la provincia di Grosseto, un business internazionale con forti ricadute occupazionali sul territorio oltre che una bella vetrina per la Maremma. E’ il progetto industriale "Rama E-Life", lanciato da Rama Spa, società grossetana con esperienza nella mobilità e nel trasporto pubblico locale, per fare ricerca nel settore della mobilità elettrica, promuovere e commercializzare nuove tecnologie, strumenti e mezzi a zero emissioni nei mercati italiano ed europeo, fino a coprire l’intera filiera. Un’idea di impresa coerente con i valori del territorio e al tempo stesso fortemente innovativa, che prevede collaborazioni scientifiche e commerciali importanti e ha come punti di forza la propensione alla ricerca e alla sperimentazione, per arrivare a tecnologie sempre più all’avanguardia dal punto di vista delle performance, della sostenibilità ambientale ed economica.

La fase di start up è rappresentata dal lancio in Italia e in Europa di un autobus a motore elettrico appartenente al segmento dei 12 metri che verrà presentato a Grosseto prima della prossima estate. Una novità assoluta per i Paesi europei, che utilizzano i minibus elettrici di 7 metri, ma non autobus di queste dimensioni a motore elettrico. Il prototipo è stato realizzato in Cina dove Rama ha sottoscritto un importante accordo con i due partner che hanno realizzato l’autobus (la Ruihua new energy auto di Shangai e la Alfabus co. di Jiangsu) ottenendo l’esclusiva per 8 anni nella promozione e commercializzazione in Italia ed Europa.

L’accordo è il frutto di rapporti con la Cina che vanno avanti ormai dal 2008. In questi anni Rama con il suo staff ha seguito tutte le fasi di realizzazione del nuovo autobus elettrico intervenendo dal punto di vista progettuale e di restyling. Ciò è stato possibile anche grazie all’intervento dell’Ente certificatore Tuv Rheinland (società multinazionale esperta nella certificazione di veicoli), attraverso l’attento contributo di Rama relativamente alle specifiche tecniche richieste per l’omologazione e quelle riconosciute per ottenere finanziamenti pubblici a fondo perduto, sempre nel rispetto della normativa e degli standard di qualità europei.

L’autobus ha caratteristiche tecniche eccezionali: un’autonomia di oltre 200 chilometri che è la percorrenza media giornaliera di un urbano, ha una velocità di oltre 80 chilometri orari e batterie al litio fosfato con circa 2mila cicli di ricarica: considerando che l’utilizzo di un mezzo urbano è in media di 300 giorni, le batterie sono garantite per 6-7 anni.

Il contratto di esclusiva è una grande opportunità per l’economia del territorio grossetano – spiega Marco Simiani, presidente di Rama e Tiemme con un potenziale commerciale enorme, e inevitabili ripercussioni sul territorio, sia dal punto di vista sociale che economico.

Rama costituirà una New-co le cui quote saranno rese disponibili, dopo un’attenta valutazione da parte di un advisor, attraverso un bando di gara. Potranno così intervenire partner commerciali industriali e finanziari, per dare alla nuova società una seria azione imprenditoriale e redditizia.

I più popolari su intoscana