Salute/

Covid-19: 46 milioni alla start-up senese ‘Achilles Vaccines’

È il più grande finanziamento europeo ottenuto sa una start-up del biotech italiano, i fondi arrivano dall’UE, Bei, Fondazione Bill Gates e Fondazione Mps

Ricerca medica: scienza in campo per la salute - © YanLev

Quarantasei milioni di euro in cinque anni, di cui 10,8 subito, destinati a tre progetti di ricerca sulla malaria e altre malattie infettive, e di uno relativo al Covid-19. È il più grande finanziamento europeo ottenuto da una start-up del biotech italiano, Achilles Vaccines, azienda incubata presso Toscana Life Sciences a Siena. Il finanziamento è riconducibile a Eu Malaria Fund e tra i soggetti che partecipano al fondo compaiono la Commissione Europea, la Banca Europea degli Investimenti, la Bill & Melinda Gates Foundation e la Fondazione Monte dei Paschi di Siena.

Il progetto principale del maxi-finanziamento da 46 mln di euro è “MalOMVax’, con cui l’azienda intende sviluppare un vaccino per la malaria in grado di attivare immunità contro più antigeni del parassita e quindi di fornire una protezione ampia e di lunga durata. Ma Achilles Vaccines avrà anche l’opportunità di partecipare allo sviluppo dell’anticorpo monoclonale contro SARS-CoV-2 grazie al progetto ‘MAbCo19’ condotto da un team di ricerca di Toscana Life Sciences coordinato dal Rino Rappuoli e che ha da poco completato la fase di discovery.

“Stiamo mettendo a punto una versatile piattaforma tecnologica per lo sviluppo di vaccini sostenibili, ovvero in tempi rapidi e con bassi costi di produzione; l’ingegnerizzazione batterica ci consente di produrre ad alta resa, particelle altamente immunogeniche e sicure, in grado di esprimere diversi tipi di antigeni”, ha spiegato Riccardo Baccheschi, Ceo di AchilleS Vaccines, durante la videoconferenza di presentazione.

“La partecipazione della Fondazione Mps nel Malaria Fund, con un milione di euro, traduce nella realtà uno degli obiettivi strategici che l’Ente persegue: attrarre sul territorio senese nuove risorse dall’esterno e creare, così, un potenziale effetto leva con benefici durevoli a favore della comunità” ha dichiarato Carlo Rossi, presidente della Fondazione Mps, ricordando che “ogni anno muoiono nel mondo 400mila persone per malaria”.

“L’emergenza Covid-19 ci ha spinti a mettere in campo tutte le risorse e le competenze disponibili e accogliamo oggi con grande favore il finanziamento che permetterà di portare avanti il progetto MabCo19“, ha aggiunto Fabrizio Landi, presidente di Tls. 

I più popolari su intoscana