Innovazione/

Cyberwar, il nuovo fronte di guerra alla conquista dei dati personali

Alla Scuola Superiore Sant’Anna focus sul conflitto digitale: dall’advertising alla totale tracciabilità dei dati personali

Cyberwar e dati personali

I nuovi fronti di guerra sono virtuali ed i nuovi terreni da conquistare non sono più solo lande desolate o giacimenti petroliferi, ma i dati personali e le nostre abitudini. La geopolitica digitale diventa una cyberwar , con attacchi che sfruttano delle falle nei software e con server che consentono il passaggio dei dati da molti più stati di quelli che si potrebbero pensare.

La Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa nel giorno di chiusura della quinta edizione dell’Internet Festival naviga letteralmente nell’oceano digitale dove si disperdono le nostre foto, i nostri codici con gruppi di persone, i mercenari del terzo millennio, che si dedicano a cercarle, trasformarle in attacchi stabili, replicabili e venderle. Un problema ancora oggi quasi impossibile da arginare, con gli interessi degli stati sovrani ad usufruire dei dati non sono per sfruttarli a fini commerciali, ma anche per riuscire a reprimere possibili focolai di rivolta.

Quello che è possibile fare con la tracciabilità dei dati è un vero e proprio profilo ‘tipo’ della persona, che viene identificata con un codice: le pagine visitate, i link cliccati ed i ‘percorsi’ della rete che delineano la vera giornata dell’utente. Dati che, intrecciandoli con quelli pubblicati volontariamente sui social network o attraverso le caselle di posta elettronica, scandagliano fino al più piccolo vizio l’utente, rendendolo un bersaglio ancora più preciso per le campagne pubblicitarie.

Ma come proteggere i dati? La soluzione potrebbe essere molto più ‘analogica’ di quel che si possa pensare, come ci ha confermato anche Claudio Agosti, cofondatore di Hermes, da anni impegnato nella ricerca di salvaguardia ed autocontrollo dei dfati personali, che ci ha detto come il primo passo sia, sempre e comunque, il senso etico.

I più popolari su intoscana