Viaggi/

EatPrato, due giorni di degustazioni e tour tra le opere d’arte nel cuore della città

Il 4 e il 5 giugno la manifestazione che unisce gusto e cultura conquista il centro storico: si parte sabato sera con assaggi, musica e percorsi urbani inediti

rid-EatPRATO-Duomo

Sesta edizione per eatPrato che il 4 e 5 giugno conquisterà il centro storico della città, in un tour tra arte, cultura ed eccellenze enogastronomiche. Il cuore della manifestazione sarà infatti il chiostro rinascimentale di San Domenico. Una scelta precisa, come spiega l’assessore al Turismo Gabriele Bosi, per “creare contaminazioni virtuose tra l’agroalimentare e il paesaggio, tra l’enogastronomia e il patrimonio storico artistico. Si è scelto fin dall’inizio di far dialogare la convivialità, i prodotti e i piatti d’autore, i grandi vini del territorio, in sostanza l’eccellenza del gusto, proprio con l’eccellenza storico artistica della città, dai musei ai giardini storici, dalle piazze alle torri e perfino agli edifici monastici come quest’anno”.

Il programma

Serata inaugurale sabato 4 giugno, con la eatPrato night: le strade le piazze del centro diventeranno un percorso nel gusto, dove sarà possibile fare assaggi e degustazione nei tanti locali. Uno stop in enoteca, in un bistrot o in un forno, per una focaccia con la mortadella di Prato IGP, e poi fermarsi a cena con il menu creato ad hoc in un ristorante e poi in pasticcieria per una pesca di Prato. Ultima tappa al cocktail bar per un cocktail a base di vermouth di Prato.

Ma non solo, la eatPrato Night prevede anche le “passeggiate del gusto”, itinerari urbani che riveleranno una Prato sorprendente raccontata e scoperta attraverso percorsi turistici nei luoghi più insoliti della città, attraverso racconti e narrazioni fatte di aneddoti, storie, personaggi. I tour guidati alla scoperta di tre luoghi suggestivi, San Niccolò, San Francesco e La Vecchia Fabbrica Campolmi, iniziano alle 17 e terminano con una degustazione presso il Giardino Buonamici.

@simoneridiphoto

Domenica 5 giugno sarà la sera dedicata alle eccellenze, alle degustazioni di vini con abbinamenti enogastronomici nel chiostro di San Domenico. Protagonisti i vini con tutte le cantine del territorio presenti nella DOCG di Carmignano che, come sulla Strada dei Vini di Carmignano e dei Sapori Tipici Pratesi, sposano una cucina di qualità. Le passeggiate della domenica propongono tour guidati tutti all’interno di San Domenico stessa passando dal chiostro al refettorio e degustazione finale nella Sala Capitolare con vini e prodotti della Strada del Vino del Montalbano.

Chiostro di San Domenico

Topics:

I più popolari su intoscana