Enogastronomia/

Expo 2015, Fiorentina protagonista Preceduta dal Calcio Storico

La bistecca, i fagioli di Sorana Igp, il Prosciutto di cinta senese Dop. Inizia l’invasione fiorentina di “Vetrina Toscana per Expo”

Vetrina Toscana expo

Dal risotto alla milanese alla bistecca fiorentina: nel primo appuntamento di “Vetrina Toscana per Expo” dedicato a Firenze, la protagonista è stata la rossa toscana per eccellenza.

Nel primo degli appuntamenti di “Vetrina Toscana per Expo” – il progetto promosso da Regione Toscana con Unioncamere Toscana e la collaborazione di Confcommercio Toscana e Fipe (Federazione italiana pubblici esercizi) – sono iniziati i pranzi a tema con i ristoratori milanesi, tutti caratterizzati dal cibo e dal territorio delle più suggestive realtà toscane. Famosi chef della regione cucinano nel cuore di Milano, assieme agli chef locali, per dare un vero e proprio “assaggio” delle eccellenze gastronomiche e del buon vivere toscano: nei 10 esercizi milanesi aderenti a Epam (l’Associazione pubblici esercizi di Confcommercio Milano), ed insigniti della targa “Vetrina Toscana”, offrono ai milanesi i sapori originali dei prodotti Dop e Igp dei consorzi di tutela con un menu ad hoc e un piatto tipico a prezzo promozionale.

Per completare la “fiorentinizzazione” non può mancare un gustoso ‘antipasto’: in occasione del primo appuntamento il rito della bistecca è stato preceduto da uno spettacolo di una rappresentanza di figuranti del Calcio Storico Fiorentino del Comune di Firenze, diretti da Luciano Artusi all’interno del giardino del ristorante i Quattro Mori, a pochi passi dal Castello Sforzesco.

Il menù è stato poi completato dagli immancabili fagioli di Sorana Igp, introdotti dal patron di Aimo e Nadia Aimo Moroni; dal Prosciutto di cinta senese Dop tagliato a coltello, il Pane toscano a lievitazione naturale, e l’Olio extravergine di oliva toscano Igp. Toscano, e non poteva che essere così, anche il dessert: hanno chiuso in dolcezza i classici biscotti di Prato e il gelato Buontalenti.

I prossimi appuntamenti in calendario sono quelli del 19 maggio al ristorante Cantinetta Belle Donne, con la creatività e l’inventiva di Marco Caciagli, chef de Il Capriolo di Prato, ed un menu a base di composte e prodotti del pratese in un tipico menu di carni. Il 26 maggio sarà la volta de il ristorante Charleston che ospiterà l’evento accompagnato dal corteo del calcio storico che sfilerà per Piazza Liberty con gli chef: Amerigo Capria del ristorante Baccarossa di Firenze e Gianmarco Stefani della Trattoria da Stefani di Lucca in un menù a base di pesce e zafferano.

Ti potrebbero interessare anche :

Fuori Expo: Toscana protagonista ai Chiostri dell’Umanitaria

Expo 2015: Toscana dei cinque sensi Tecnologia “acchiappa” turisti

Expo 2015, “Siam pronti alla vita” Renzi: Siamo un grande Paese

I più popolari su intoscana