Enogastronomia/

Expo Rurale a km zero E spesa con lo sconto

L’iniziativa di Coldiretti Toscana nell’ambito della manifestazione alle Cascine di Firenze: sconti su miele, formaggio, marmellate, tortelli e vino

Pecorino formaggio cibo

Le imprese agricole “sperimentano” la spesa a km zero a fasce orarie. Acquistare vino, formaggio, confetture, miele e tutti gli altri prodotti del paniere tipico toscano in determinate fasce orarie della giornata, può convenire. Molto. Attenzione quindi all’orologio e al calendario. Già provata con successo in altri settori – vedi l’energia elettrica a fasce alternate – l’agricoltura moltiplica i suoi sforzi per favorire l’incontro con il consumatore. L’obiettivo di Coldiretti (info su www.toscana.coldiretti.it) è semplice: sostenere i consumi e far risparmiare il consumatore attratto oltre che dalla qualità indiscussa dei prodotti in vendita sui banchi di Campagna Amica, dalla possibilità di ottenere sconti importanti.

Il debutto per “E’ l’ora dello sconto”
– questo il titolo dell’iniziativa – è fissato nell’ambito dell’appuntamento con il mercato di Campagna Amica in agenda all’Expo Rurale (info su www.exporurale.it) in programma fino domenica 23 settembre (ingresso gratuito. Apertura dalle 10 alle 20) al Parco delle Cascine a Firenze (info su www.exporurale.it) dove saranno presenti una trentina di produttori toscani. “Acquistare formaggio pecorino stagionato, miele di Vicchio o penso ai biscotti di Prato può convenire maggiormente in prestabilite fasce di orario e giorni – lancia l’iniziativa Tulio Marcelli, Presidente Coldiretti Toscana – il messaggio che vogliamo lanciare è di un’agricoltura sempre più vicina al consumatore e alla comunità in una fase molto delicata”.

Sinonimo di stagionalità, genuinità, filiera corta, sostenibilità e rapporto qualità-prezzo, il mercato di Campagna Amica è il fulcro delle attività di Coldiretti nel Piazzale John Fitzgerald Kennedy dove sarà presente, a fianco dei produttori, il Salone della Spending Review. “La spesa a km zero a fasce orarie è un progetto che potrebbe presto venire esteso a tutti gli appuntamenti in Toscana – 60 i mercati attualmente – ospitate in piazze e centri storici: l’Expo Rurale 2012 sarà il primo banco di prova”. Al Parco delle Cascine sono tanti, e tutti legati alla tradizione toscana, i prodotti “scontati”: miele di Vicchio, formaggio pecorino stagionato, marmellate di fichi e susine, miele, biscotti di Prato, tortelli di patate, vino Igt biologico e Chianti, olio extravergine, birra artigianale, lenticchie, orzo, piantine di peperoncino, e addirittura il piatto di polenta con il sugo e la merenda. “Fare la spesa il sabato dalle 10 alle 12 può significare risparmiare 2 euro 50 centesimi per acquistare un chilo di pecorino fresco – conclude Marcelli portando un esempio in dote – anche questa è una risposta alle difficoltà delle famiglie toscane a cui l’agricoltura intende dare risposte concrete”.

Topics:

I più popolari su intoscana