Cultura/

Festival, gli “Sguardi sul reale” di Terranuova Bracciolini

 Spazio al cinema documentario italiano dal 2 al 6 maggio

cinema

Si svolgerà dal 2 al 6 maggio 2012 presso l’Auditorium Le Fornaci di Terranuova Bracciolini (AR) la seconda edizione del Festival “Sguardi sul reale” dedicato al cinema documentario italiano. Quest’anno il Festival proseguirà il percorso, iniziato nella precedente edizione, all’interno del cinema documentario, un genere che è sempre stato ai margini dell’industria cinematografica e della distribuzione commerciale con una conseguente scarsa possibilità di arrivare al grande pubblico. “Sguardi sul reale” vuole costituire, in questo senso, un contributo alla diffusione di opere importanti e di alta qualità, cercando di stimolare una riflessione sull’attuale situazione che sta vivendo il documentario in Italia, anche in rapporto agli archivi audiovisivi della memoria singola e collettiva e al territorio che ospita il Festival.

Le sezioni in programma sono: "Sguardi sul contemporaneo", con la proiezione di alcuni tra i più importanti film documentari realizzati negli anni recenti in Italia, tra i quali Lasciando la Baia del Re di Claudia Cipriani (in concorso al Festival dei Popoli 2011), Hit the road, nonna di Duccio Chiarini (premio del pubblico al Festival dei Popoli 2011) e Cesare deve morire di Paolo e Vittorio Taviani (vincitori dell’Orso d’Oro al Festival di Berlino 2012);" Memoria privata e memoria sociale", con la proiezione di film incentrati sulle relazioni e gli intrecci tra memoria personale e collettiva, in particolare, di due importanti film “recuperati”: il film d’inchiesta L’amore in Italia di Luigi Comencini (RAI, 1977), alla cui proiezione sarà presente Italo Moscati, co-autore del film, e 1960 di Gabriele Salvatores (RAI, 2010), alla cui proiezione sarà presente Giuseppe Cederna, voce narrante del film; "Cinema e territorio", con la proiezione di film documentari prodotti in Toscana e qui realizzati e di preziosi materiali conservati presso l’archivio audiovisivo “Banca della Memoria” del Casentino. Tra i film in visione in questa sezione, Progetto "la Plata – La terra di Arezzo in Argentina", documentario di Andrea Merendelli, realizzato in collaborazione col Comune di Anghiari. Sono inoltre previste in rassegna una serie di proiezioni in omaggio ad importanti autori del cinema italiano di recente scomparsi: Vittorio De Seta, del quale proietteremo Diario di un maestro e alcuni tra i cortometraggi più belli, Lionetto Fabbri con Terra contesa, una rara occasione per veder un’opera preziosa e poco conosciuta, e Tonino Guerra con la proiezione del film documentario Tempo di Viaggio diretto insieme ad Andrej Tarkoskij.

L’iniziativa è promossa dal Comune di Terranuova Bracciolini e dall’Istituzione “Le Fornaci” e diretta e organizzata dall’Associazione Culturale Macma in collaborazione con la Fondazione Sistema Toscana – Mediateca Regionale e il Festival dei Popoli.

I più popolari su intoscana