Musica/

Festival Pucciniano: edizione record Con la Bohème di Ettore Scola

Fino al 30 agosto torna nel Gran Teatro all’aperto di Torre del Lago la kermesse che festeggia il 60imo e i 110 anni dalla prima della Butterfly

Una stagione straordinaria per il Festival Pucciniano di Torre del Lago, che quest’estate festeggia la 60ima edizione, i 90 anni dalla morte del Maestro e i 110 anni dalla prima rappresentazione di Madama Butterfly con un programma eccezionale, che andrà in scena fino al 30 agosto nel Gran Teatro all’aperto sul Lago di Massaciuccoli.

Fiore all’occhiello la Bohème diretta da Ettore Scola: una firma prestigiosa per una lettura nuova e diversa del capolavoro pucciniano, con un cast d’eccezione che vedrà Daniela Dessì nei panni di Mimì, mentre Fabio Armiliato sarà Rodolfo, Alessandro Luongo Marcello e Alida Berti darà voce a Musetta. Dopo la prima del 26 luglio, si prosegue in replica il 2, 10, 15 e 22 agosto.

Nuovo allestimento per la Butterfly, che andrà in scena 1, 8, 16 e 26 agosto. Per scrivere questa opera Puccini si documentò tre anni sugli usi e i costumi del Giappone, per arrivare a plasmare Cio Cio San, la sua eroina che a 110 anni dalla prima rappresentazione alla Scala di Milano conserva tutto il suo irresistibile fascino. Per celebrare l’anniversario Renzo Giacchieri, a cui sono affidate scene, costumi e regia, allestirà un Giappone che faccia emergere gli aspetti più drammatici di una storia d’amore unilaterale e di una morte tragica.

Il cartellone 2014, interamente pucciniano, prevede cinque rappresentazioni di Turandot (9, 14, 17, 23 e 29 agosto), titolo che si avvia a diventare una proposta costante del Festival. La grande incompiuta di Puccini, che dopo la sua morte fu terminata da Franco Alfano, è una delle opere più amate, con la celebre romanza “Nessn Dorma” conosciuta in tutto il mondo e viene riproposta quest’anno in un nuovo allestimento di Angelo Bertini, ispirato all’art dèco. Nel ruolo della principessa di gelo due straordinarie interpreti: la grande Giovanna Casolla e la bravissima Lise Lindstrom.

Per finire, dopo 40 anni di assenza da Torre del Lago sarà di nuovo rappresentato il Trittico Pucciniano, tre atti unici con Il Tabarro, Suor Angelica e Gianni Schicchi che andrà in scena il 3, 7, 21 e 30 agosto.

Per informazioni: http://www.puccinifestival.it

I più popolari su intoscana