Ambiente/

Genius Loci a Castagneto Carducci Un maggio ricco di eventi e sapori

Il paesaggio, la natura, l’enogastronomia e l’archiettura: sono questi i temi della prima edizione del festival, in programma nella Città del buon vivere toscano

Castagneto Carducci

Siamo abituati a pensare a Castagneto Carducci come la patria del grande poeta: una culla di storia, arte e letteratura circondata da cipressi. In realtà c’è molto di più: questa terra, adagiata lungo la costa degli Etruschi, oltre a essere ricca di storia è anche colma di eventi e iniziative.

È proprio questo incantevole borgo dal fascino medievale ad ospitare la prima edizione di Genius Loci – la terra è viva, cinque weekend dedicati all’agricoltura e all’ambiente, all’architettura e al paesaggio, senza tralasciare le eccellenze del cibo e del vino locale. 

Il fil rouge della manifestazione è il pensiero del marchese Mario Incisa della Rocchetta, uno dei fondatori nonché primo presidente del WWF Italia. Proprio nel Padule di Bolgheri il marchese ha costituito la prima oasi rifugio faunistica privata nel 1959: ciò ha contribuito a selezionare i Dormello Olgiata, i più grandi galoppatori italiani (Ribot) e a perseverare la produzione dei mitici “Supertuscan”.

Si comincia sabato 2 e domenica 3 maggio con le tradizionali feste religiose triennalicon un itinerario in tutti gli antichi luoghi di culto del comune di Castagneto e con la passeggiata gastronomica dei cacciatori nei boschi.

Genius Loci entra nel vivo venerdì 8 maggio, affrontando i temi della tutela dell’ambiente e dell’agricoltura come architettura del paesaggio. Tra gli ospiti che si confrontano sull’argomento al teatro Roma ricordiamo Fulco Pratesi, architetto e presidente onorario WWF Italia; Nicolò Incisa della Rocchetta e Piermario Meletti Cavallari, produttori di prestigiosi vini,  testimoni diretti e continuatori dell’opera del Marchese; Giannozzo Pucci, editore; Nicola Perullo, professore di estetica all’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo; Sabrina Diamanti consigliera del CONAF; con video interventi di Marco Lambertini, attuale direttore generale WWF International e di Carlo Petrini fondatore di Slowfood. Modererà il convegno Federico Monechi vicecaporedattore del TGR Rai3.

Lo stesso giorno alle 10.00, lo scrittore “cercatore di alberi” Tiziano Fratus e una guida escursionistica della Tenuta San Guido accompagnano i visitatori in una passeggiata a Castiglioncello di Bolgheri, un paradiso naturalistico dove è stato creato il Sassicaia. 

Sabato 9 maggio, si parlerà dell’informazione agroalimentare, mentre nel pomeriggio sono protagonisti in un convegno i luoghi di produzione e l’architettura con le cantine del progetto regionale Toscana Wine Architecture. All’incontro partecipano, tra gli altri, Roberta Serdoz del TG3 RAI, Silvia Viviani presidentessa dell’Istituto Nazionale di Urbanistica, l’architetto Bernardo Tori, il comunicatore e produttore agricolo Oliviero Toscani.

Tra i tanti eventi della giornata la premiazione da parte di una giuria composta da chef e giornalisti enogastronomi, di una sfida culinaria dal titolo “La macchia nel piatto”. Il contest online promosso dall’Associazione Italiana Food Blogger ha come unica direttiva quella di esprimere in un piatto i profumi e i sapori della nostra macchia mediterranea: dalla cacciagione alle erbe spontanee, tuberi, funghi, tartufi, frutti e bacche.

A chiudere la giornata è il concerto del giovane talento della chitarra acustica Luca Stricagnoli, le cui cover di brani come Thunderstuck degli AC/DC o the Last of The Mohicans, nel suo “percussive fingerstyle”, stanno diventando fenomeni virali sul web con milioni di visualizzazioni, tanto che l’etichetta Statunitense specializzata Candyrat Records ha appena pubblicato il suo album di esordio.

Dopo aver discusso della progettazione del paesaggio e dei luoghi di produzione, nel terzo giorno della manifestazione, domenica 10 maggio si celebra la ventesima edizione di Castagneto a Tavola: un momento ideale per apprendere da vicino il sapere e le abitudini degli abitanti.

Il tradizionale pranzo in piazza, a base di menù e ricette della cultura castagnetana, viene accompagnato con grandi vini bolgheresi: una sorta di preview degli appuntamenti del pomeriggio. Glin eventi infatti proseguono ripercorrendo la storia della DOC Bolgheri: dopodiché i convegni lasciano spazio a degustazioni, musica e artisti di strada.

Sapori, dibattiti ma anche artigianato: nei giorni di sabato 9 e domenica 10 maggio, infatti, il borgo di Castagneto prende vita grazie al grande mercato de Il Mercantile, ai laboratori di Fatto a mano, e alla mostra dedicata all’editoria di settore.

Genius Loci continua ad animare tutto il mese di Maggio toccando tutte le frazioni del comune: il 16 e il 17 maggio con Vermentino incontra il mare, un aperitivo con i prodotti del territorio e i grandi Vermentini della Costa Toscana a Marina di Castagneto, con degustazioni guidate itineranti e animazioni.

Il 23 e il 24 maggio sono in programma eventi dedicati all’alimentazione con Nutraceutica, curarsi mangiando in collaborazione con l’interdipartimento di Agraria e Medicina dell’università di Pisa; si chiude il 31 maggio con T-WINE, dedicato ai vini della costa degli Etruschi.

L’ingresso a tutti gli eventi della manifestazione è gratuito.

 

Per consultare il programma competo: www.geniusloci.li

I più popolari su intoscana