Gianna Nannini a Firenze: concerto speciale allo Stadio Artemio Franchi

di Marta Mancini

Il 30 maggio la cantautrice senese torna live in Italia, accompagnata dal grande batterista Simon Phillips e artisti di fama internazionale

Si prospetta una primavera davvero rock in Toscana. Il 30 maggio 2020 Gianna Nannini arriva a Firenze con un grande concerto allo Stadio Artemio Franchi: un evento che vede la partecipazione di ospiti e artisti conosciuti a livello internazionale, tra cui Simon Phillips, il batterista che ha suonato a fianco, tra gli altri, di Toto, Judas Priest, Brian Eno, Pete Townshend e Jeff Beck.

Sarà un concerto strepitoso, vorrei che durasse circa tre ore - annuncia Gianna Nannini nel corso della conferenza stampa -; più che un live, lo immagino come uno spettacolo vero e proprio, con un inizio molto movimentato e canzoni energiche”.

Sul palco sono attesi molti musicisti che hanno collaborato e collaborano con la cantante toscana, tra cui, probabilmente, Coez, il rapper con cui ha realizzato il brano “Motivo”.

Non vedo l’ora di portare a Firenze il mio nuovo album ‘La differenza’ - continua la cantautrice - perchè mi ci identifico molto. Queste 10 tracce sono il risultato del mio vissuto. Se non avessi alle spalle la mia storia, non farei la ‘differenza'. Sono quello che sono anche per la mia provenienza. La Toscana è casa mia: a Firenze venivo in discoteca; a Certaldo ho iniziato a cantare; a Castelfiorentino ho il ricordo del mio primo concerto. C'era un manifesto che recitava 'Gianna Nannini, la voce etrusca'. Ancora oggi sogno di recuperare quel cartello. A proposito, se qualcuno lo trova, può portarmelo sul palco direttamente il 30 maggio”.

L'album e il tour. L’album è uscito il 15 novembre 2019, proprio nei giorni del trentesimo anniversario della caduta del Muro di Berlino, alla quale Gianna Nannini era presente nel 1989.

In un periodo storico in cui spesso la realizzazione dei dischi è affidata prevalentemente al digitale, Gianna Nannini ha scelto di realizzare “La differenza” a Nashville, Tennessee, sede di grandi produzioni artistiche blues-rock. È ripartita dalle origini folk, blues e rock alla ricerca di ciò che fa la differenza, senza prestare il fianco a nessuna moda ma riaprendo quel capitolo rimasto in sospeso con l’album “California”. 

Gianna Nannini, dopo la speciale data fiorentina, porta l’energia del suo ultimo album nei palasport italiani e in tutta Europa, con la sua voce unica e la sua presenza scenica inconfondibile. Il tour europeo parte da Londra per poi proseguire a Parigi, Bruxelles, Lussemburgo e arrivare in Germania e il Svizzera.

10/01/2020