Attualità/

Giro: Arezzo, Chianti e Val Bisenzio protagoniste dell’edizione 2016

Svelato il percorso ufficiale della corsa rosa 2016: oltre alla crono del Chianti Classico, arrivo ad Arezzo e partenza da Campi Bisenzio

Il Giro d’Italia nel 2016 in Toscana

Dopo le anticipazioni sulla cronometro del “Chianti Classico”, si delineano definitivamente i chilometri toscani all’interno del percorso della 99esima edizione del Giro d’Italia. Nella presentazione ufficiale della corsa rosa del 2016, che partirà dall’Olanda il 6 maggio per arrivare a Torino il 29 dello stesso mese, saranno ben 4 i giorni di sosta del plotone nelle terre di Toscana: tre di corsa ed anche uno dei tre giorni di riposo previsti in calendario.

Foligno-Arezzo. L’ingresso nel Granducato avverrà sabato 14 maggio, a circa metà percorso della tappa che porterà i corridori da Foligno, in Umbria, ad Arezzo. Sarà il Valico della Rassinata ad accogliere i ciclisti che poi – prima dell’arrivo nella città della Giostra del Saracino – percorreranno circa 70 kilometri all’interno della provincia aretina, con due passaggi dal capoluogo, oltre a quelli all’Indicatore, a San Polo e dall’ascesa dell’Alpe di Poti, con il termine della salita a meno di quindici kilometri dal traguardo. Una tappa mossa, quindi, adatta sulla carta a fughe da lontano e dall’altimetria molto simile a quella delle grandi classiche o a un mondiale: particolare attenzione quindi a profili come quelli del neo-campione mondiale Peter Sagan, presente in t-shirt allo svelamento del calendario rosa, affiancato dal vincitore del Giro 2015 Alberto Contador e dal campione spagnolo Alejandro Valverde.

Crono del Chianti Classico. Il secondo appuntamento in terra Toscana ve lo avevamo svelato qualche giorno fa e sarà una tappa senza dubbio spettacolare: il percorso in calendario domenica 15 maggio si snoderà da Radda in Chianti, in provincia di Siena, fino a Greve in Chianti, in territorio fiorentino. Dopo i primi dodici chilometri interamente percorsi sulla strada regionale 429, la corsa proseguirà sulla strada provinciale 76 verso Castellina in Chianti, per poi scendere ‘dolcemente’ verso la Madonna di Pietracupa fino al bivio di Panzano in Chianti. Impegnativi i chilometri dal 28 al 33 dove i cronoman saranno impegnati in un’ascesa con 200 metri di dislivello, prima della picchiata – lunga 7 chilometri – fino a Greve in Chianti.

Campi Bisenzio – Sestola. Dopo il giorno di riposo di lunedì, martedì 17 maggio il gruppo – con una classifica che sicuramente avrà già delineato i possibili vincitori della maglia rosa finale – ripartirà da Campi Bisenzio, in provincia di Firenze, dove si muoverà alla volta di Prato prima di dirigersi verso Pistoia ed affrontare le prime pendici dell’Appennino Tosco-Emiliano risalendo la strada statale 64 Porrettana prima verso il Signorino e successivamente arrivare al Passo della Collina dove poi si inoltrerà verso la provincia bolognese e modenese. Una tappa impegnativa che probabilmente vedrà partire una fuga già nei primi 50 chilometri di territorio toscano; ma l’arrivo di Sestola sarà probabilmente ad appannaggio di qualche ‘big’, perchè ogni secondo guadagnato potrà risultare decisivo.

 

Ti potrebbe interessare anche:

Giro 2016, tappa show in Toscana Crono sulle colline del Chianti

L’Eroica sulle strade del Chianti Percorsi da 38 ad oltre 200 km

Ecomaratona tra i vigneti del Chianti e una passeggiata tra le cantine

I più popolari su intoscana