Attualità/

I campioni del Fair play scoprono Chiusi

Il 12 luglio protagonista lo sport e le bellezze del borgo tra musei e percorsi sotterranei alla scoperta degli etruschi

I campioni del “Fair play”, un prestigioso premio assegnato ai campioni dello sport di tutto il mondo, arriveranno a Chiusi intorno alle 16 del 12 luglio in piazza del Duomo. Ad accoglierli, il sindaco Stefano Scaramelli e l’assessore al Sistema Chiusipromozione Chiara Lanari, insieme al presidente della Banca Valdichiana Mara Moretti e al direttore Fulvio Benicchi. Immediatamente inizierà un minitour alla scoperta di alcune “attrazioni” chiusine, organizzato dalla proloco: il museo archeologico nazionale, quello della Città sotterranea e Cattedrale, il Labritno di Porsenna. Un gruppetto si avventurerà anche nelle catacombre. In serata è prevista una cena al Patriarca, celebre albergo ristorante preferito da Federico Fellini durante i suoi soggiorni termali nella zona. Chiusi ospita per la prima volta, insieme a Cortona, la quindicesima edizione del Premio internazionale Fair play Mecenate, in programma dall’11 al 13 luglio 2011. L’iniziativa, presentata di recente nella prestigiosa sala del consiglio del Coni, a Roma, prevede l’assegnazione a grandi campioni dello sport del riconoscimento, sulla base di esaltanti prestazioni, ma anche per lealtà, simpatia e promozione di valori positivi, offrendo l’esempio di azioni agonistiche esaltanti ed educative.

“Un grande evento – sottolinea il sindaco Stefano Scaramelli – che per la prima volta coinvolge la nostra città grazie alla Banca Valdichiana, che è uno dei principali sponsor. Diverse istituzioni hanno avuto la sensibilità di pensare ad una rete virtuosa tra le diverse realtà della Val di Chiana, in questo caso legate da comuni radici etrusche”. Sono venti i premiati, suddivisi in sedici categorie con alcune sostanziali novità rispetto agli scorsi anni. Ci saranno riconoscimenti legati al Fair play finanziario, alla lotta al razzismo, a temi come la pace, la salute e l’ambiente. In occasione dei festeggiamenti per l’Unità d’Italia, inoltre, sarà assegnato un premio speciale alla Canottieri Limite, nata proprio nel 1861. Non mancheranno i tradizionali premi legati alla promozione sportiva, alla simpatia, alla carriera, alla disabilità, alla solidarietà, così come quelli giornalistici e dirigenziali. La consegna avverrà a Cortona nella serata del 13 luglio.

I nomi dei campioni del “fair play” di quest’anno sono il pallavolista Alessandro Fei, l’ex pilota automobilistico Riccardo Patrese, il pugile Roberto Cammarelle, l’arrampicatore e guida alpina Maurizio Zanolla, gli ex ciclisti Francesco Moser e Alfredo Martini (quest’ultimo è anche presidente onorario della Federazione ciclistica italiana). Inoltre, gli sciatori Christof Innerhofer e Giuliano Razzoli, il paratleta Fabrizio Macchi, gli ex giocatori di pallavolo Yumilka Ruiz e Carlos Arthur Nuzman. Infine, la Nazionale di ginnastica ritmica. Per le nuove categoire, il vicepresidente Uefa Giancarlo Abete, la Fondazione Stefano Borgonovo (categoria “Fair Play e Salute”), l’ex cestista Carlton Myers, le rappresentative di pallavolo femminile di Italia, Israele e Palestina, la società Canottieri Limite 1861 e Rai Sport.

Il premio internazionale Fair play Mecenate, nato nel 1997 dall’idea di Angelo Morelli e Chiara Fatai, si è guadagnato quest’anno l’adesione del Presidente della Repubblica e il patrocinio del Senato della Repubblica, della Camera dei Deputati, della Presidenza del Consiglio e del Coni. La serata della consegna dei premi sarà trasmessa giovedì 14 luglio a partire dalle 20,30 su Raisport satellite, condotta da Andrea Fusco e Monica Rossi Poggesi. Intanto Chiusi coglie questa straordinaria occasione promozionale, grazie al lavoro congiunto del Comune, della Banca Valdichiana e della locale proloco.

Topics:

I più popolari su intoscana