I vini toscani protagonisti nelle aste internazionali di Sotheby's

Bottiglie d’autore per i vini della tenuta Ornellaia, dopo Michelangelo Pistoletto è il turno dell’artista di fama mondiale William Kentridge

Il prossimo 19 febbraio si conoscerà la base d'asta per 'Anamorfosi', la creazione dell'artista sudafricano William Kentridge per la Vendemmia d'Artista 2015 Carisma della tenuta Ornellaia. L'opera, composta da una bottiglia da 9 litri inserita in un cilindro d'acciaio appoggiato su un tavolo con raffigurate le etichette che si rispecchiano sul cilindro che Kentridge ha disegnato per la tenuta di Bolgheri (Livorno), sarà all'asta di beneficienza di Sotheby's del prossimo 23 maggio insieme ad altri 9 lotti, che includeranno le bottiglie numerate create dall'artista sudafricano.

L'opera Celebrazione creata per la vendemmia 2010 da Michelangelo Pistoletto fu battuta a 80mila sterline. Carisma è la 10/a vendemmia d'artista e la 30/a della Tenuta del Gruppo che fa capo Fernando Frescobaldi. La base d'asta per le bottiglie da 6 litri è di 12mila sterline e di 5/6 mila sterline per quelle da 3 litri.

Ornellaia ha chiuso il 2017 con ricavi in crescita del 3,5%. Lo ha detto Giovanni Geddes da Filicaja, l'amministratore delegato della tenuta che fa capo alla famiglia. Quanto al gruppo, i ricavi sono saliti del 5% oltre quota 100 milioni di euro. Esclusa da Geddes la quotazione in Borsa, mentre l'obiettivo su cui si concentra Ornellaia è la Cina. Una strategia partita dal Salone di Bordeaux (Francia), dove la Casa ha stretto accordi con "3 Négociants su 8", ha spiegato il manager, per vendere le proprie bottiglie nel Celeste Impero. "Siamo l'unica azienda vinicola italiana - ha aggiunto - ad essere proposta da Négociants francesi", i grandi canali di vendita di vino d'Oltralpe.

10/02/2018