Enogastronomia/

Il miglior Vin Santo fatto in casa Un concorso “da leccarsi i baffi”

Torrita di Siena si prepara alla tradizionale manifestazione dedicata al Vin Santo. La partecipazione al concorso scade il 27 novembre

Vin santo

Quella del Vin Santo è una tradizione secolare che si tramanda di generazione in generazione attraverso antichi saperi. Il Comune di Torrita di Siena promuove il concorso dedicato al "Vin Santo fatto in casa”, che come fa da prologo alla 10° edizione della manifestazione “Lo gradireste un goccio di Vin Santo?” a Montefollonico sabato 7 e domenica 8 dicembre.

Il concorso è riservato a tutti i produttori che fanno Vin Santo per piacere, tradizione e hobby e non lo commercializzano. L’obiettivo è quello di raccontare la tradizione e di far conoscere il connubio tra una lavorazione attenta e selettiva e la tutela di valori antichi. I produttori che vogliono partecipare dovranno presentare un campione di annata scelto a piacere entro e non oltre mercoledì 27 novembre all’Associazione Polisportiva Montanina c/o Ristorante La Chiusa via della Madonnina, 88 53040 Montefollonico (Siena).

I Vin Santi in concorso saranno giudicati dalla Commissione di valutazione organolettica – Panel test costituita dall’amministrazione comunale di Torrita di Siena in collaborazione con la Provincia di Siena. Al termine della degustazione saranno stilate due classifiche: una per i Vin Santi Dolci e una per i Vin Santi Secchi.

I vincitori (tre per ogni categoria) saranno comunicati con una cerimonia pubblica domenica 8 dicembre durante la giornata conclusiva di “Lo gradireste un goccio di Vin Santo?”. I vincitori si aggiudicheranno caratelli da 30, 20 e 15 litri. 

Tutti i Vin Santi partecipanti al concorso saranno protagonisti delle degustazioni in programma durante la due giorni di festa a Montefollonico.

Per informazioni:
Sportello Sviluppo Economico
Comune di Torrita di Siena
Tel. 0577 688214
www.comune.torrita.siena.it

Topics:

I più popolari su intoscana