Enogastronomia/

Il vermentino alla ribalta con un evento internazionale

Enologi e esperti a confronto su questo tipico vitigno mediterraneo

Vigneto vigna vino siena

Scocca l’ora del vermentino. E’ dedicato a uno dei vitigni più tipici delle coste mediterranee, l’evento internazionale che si svolgerà ad Alberese (Grosseto), presso l’azienda regionale, il 26 e 27 maggio per approfondire la conoscenza delle peculiarità viticole ed enologiche di questo vitigno.
Per Il Simposio internazionale sul vermentino si raduneranno in Toscana autorevoli enologi e tecnici, rappresentanze di produttori e delle istituzioni delle principali regioni produttrici: Sardegna e Liguria oltre alla Toscana per l’Italia, Provenza e Corsica per la Francia.
Il vermentino è il nostro bianco della costa: l’area di Massa Carrara è la sua culla storica ma produzioni importanti si collocano nel livornese e in provincia di Grosseto dove si è registrato il più grosso exploit di crescita ne gli ultimi anni.
E’ una produzione di nicchia, ma sempre più significativa: negli ultimi anni il vermentino ha aumentato consistentemente le sue produzioni e ha visto amplificarsi l’attenzione del pubblico. anche per questo l’Arsia ha voluto dedicare una grande iniziativa ad hoc a questo vitigno autoctono. Il simposio consentirà di approfondire dal punto di vista scientifico le tematiche viticole ed enologiche del vermentino ma anche di favorirne una sempre maggiore azione divulgativa.
I lavori del simposio si apriranno mercoledì 26 maggio con il saluto delle autorità (tra cui il presidente della Provincia di Grosseto Leonardo Marras). La sessione del mattino, presieduta da Maria Grazia Mammuccini, direttore Arsia, prevederà l’intervento introduttivo di Mario Fregoni, presidente onorario dell’Organizzazione interazionale delle vigne e del vino (Oiv). Poi i lavori si svilupperanno concentrandosi, da un parte sulle caratteristiche del vitigno, con attenzione agli aspetti agronomici e ambientali della coltivazione e dall’altra sulle tecnologie enologiche utilizzabili per migliorare qualitativamente le produzioni. I temi scientifici saranno al centro anche della seconda giornata nella quale uno spazio sarà dedicato anche agli aspetti di marketing e di comunicazione per valorizzare al massimo il prodotto.
Il simposio si concluderà nel pomeriggio di domani con una degustazione di vini a base di vermentino guidata dal sommelier Andrea Gori, vicecampione europeo di Sommelier Wsa. Per consultare l’intero programma: www.arsia.toscana.it.

Topics:

I più popolari su intoscana