Il vivaio di idee di Italia Camp Sette progetti dell'Ateneo di Pisa

Il verde urbano, il cibo, la produzione dell'olio e del vino, i sistemi informatizzati per il settore alimentare. Questi i progetti di ricerca al Road Show di giovedì 22 gennaio

 

 

 

Preparare un'esposizione da mettere in bella mostra al Padiglione Italia di Expo 2015, l'esposizione universale di Milano. Che dialoghi con il visitatore e racconti delle storie. Mettendo assieme il verde urbano, il cibo, l'olio e il vino, i sistemi informatizzati per il settore alimentare.

Questa l'idea di fondo che anima le ricerche dell'Università di Pisa e che saranno le protagoniste della terza tappa del Road Show organizzato a Pisa dall'Associazione Italia Camp. L'appuntamento è per questo giovedì 22 gennaio. L'obiettivo è mettere in piedi un percorso itinerante di idee, progetti e start up. 

A partire dalle ore 15, alla Stazione Leopolda in Piazza Guerrazzi, sette progetti di ricerca dell’Ateneo si presenteranno nell’ambito del workshop “La scienza e la tecnologia al servizio dell’alimentazione sostenibile”. Tutti i progetti sottomessi nel portale di Italia Camp costituiranno il “Vivaio delle idee” per EXPO 2015 e potranno essere valutati per la manifestazione, che ha come tema centrale “Nutrire il pianeta, Energia per la vita”.

"La presenza di sette nostri progetti - dichiara il professor Paolo Ferragina, prorettore per la Ricerca applicata e l’innovazione dell’Università di Pisa – dimostra la qualità del lavoro svolto dai docenti dei dipartimenti di Scienze agrarie, alimentari e agroambientali e di Veterinaria, e del Centro sulla Nutraceutica. Tutto questo rientra in una serie di attività e iniziative che l’Ateneo promuove quotidianamente per valorizzare i risultati delle ricerche condotte nelle nostre strutture, con l’obiettivo di un sempre più efficace trasferimento tecnologico".

I progetti di ricerca dell’Università di Pisa selezionati per la tappa pisana del Road Show sono “Progettare la città verde nell'era del cambiamento globale: funzioni degli alberi urbani e loro adattabilità nelle future condizioni climatiche (Treecity)”, del professor Giacomo Lorenzini; “Pomodori superbio: uno studio multidisciplinare dell’Università di Pisa rivela le proprietà salutistiche del pomodoro biotizzato”, della professoressa Manuela Giovannetti; “Formaggio e salute: la ricerca svela le proprietà funzionali del pecorino”, del professor Marcello Mele.

E ancora. “La produzione di vini di elevata qualità senza aggiunta di solfiti”, del professor Gianpaolo Andrich; “L'utilizzo della neve carbonica nella produzione di olio extravergine di oliva di elevata qualità”, della professoressa Angela Zinnai; “Database viticolo italiano e Universal Vitis database”, del professor Claudio D’Onofrio; “Proposta di creazione sistema informatizzato per la gestione del pericolo nelle imprese alimentari attraverso procedure basate sull’HACCP”, della professoressa Alessandra Guidi.

21/01/2015