Innovazione/

In crociera alla scoperta del corallo

Salpa oggi la spedizione scientifica dell’Università di Pisa nel Mar Mediterraneo

Mare Toscana

Due settimane alla scoperta delle popolazioni profonde di corallo rosso. L’iniziativa, il cui responsabile è il professor Giovanni Santangelo, si svolgerà nel Tirreno centrale (Golfo di Salerno e Isola d’Ischia) e nel Mar Tirreno Settentrionale (Arcipelago Toscano, con base all’Isola d’Elba – Marciana Marina). In particolare, le zone interessate in questa fase saranno l’Elba Nord-Ovest, Ovest e Sud Ovest (Largo di Pianosa, Montecristo, Scoglio d’Africa).

Nel corso della crociera sarà utilizzato il ROV, la sonda Multibeam per la ripresa di immagini delle popolazioni di corallo e per la cartografia del fondale, e saranno all’opera dei sommozzatori per il prelievo di colonie.

Il gruppo di ricerca, diretto proprio dal professor Santangelo, è attivo già da diversi anni all’Università di Pisa, ma finora le ricerche erano indirizzate prevalentemente allo studio delle popolazioni più superficiali, che vivono tra i 20 e i 50 metri di profondità e, caratterizzate da un’elevata densità di colonie di piccola taglia.

Lo studio dei popolamenti profondi ha invece un elevato valore economico, ma richiede strumenti e finanziamenti adeguati che solo ora sono stati messi a disposizione del gruppo di ricerca pisano.

I più popolari su intoscana