Ingegneria fotonica, successo mondiale a Pisa

Si apre il 17 novembre il Master internazionale del Sant’Anna di Pisa. Circa 350 domande da studenti extraeuropei per pochissimi posti disponibili

Circa 350 domande da studenti extraeuropei per pochissimi posti. Il Master in Ingegneria fotonica organizzato dal Sant’Anna di Pisa è già un successo mondiale. E ancora non è cominciato. Il corso, finanziato dalla Commissione Europea in quanto parte del programma Erasmus Mundus, sarà inaugurato ufficialmente mercoledì prossimo, 17 novembre.

Realizzato in consorzio con l’Università di Aston (UK), la Technische Universitat Berlin (DE), e l’Università di Osaka (JP), il master fa dell’internazionalizzazione e del supporto dell’Ue alcune parole chiave.

L’esperienza di “Erasmus Mundus” rappresenta per la Scuola Superiore Sant’Anna un’importante iniziativa per confermare il ruolo di centro di eccellenza per l’apprendimento su scala mondiale. Per gli studenti, il programma di scambio costituisce non soltanto un’esperienza culturale e didattica, ma anche un’esperienza di vita e crescita personale unica. E’ l’occasione per dare alla propria formazione un particolare “valore aggiunto” frequentando un corso di qualità certificata in un ambiente internazionale d’eccellenza e acquisendo un titolo di studio di grande valore sul mercato del lavoro europeo e internazionale.

15/11/2010