Innovazione/

Internet Festival, dalla digital art all’high tech: cosa fare ai T-TOUR

50 percorsi formativi per orientarsi nel mondo della rete: appuntamento del 5 all’8 settembre al Centro Congressi le Benedettine di Pisa

internet festival

Uno spazio formativo per immergersi nel mondo della rete: a Internet Festival di Pisa tornano anche per l’edizione 2017 T-Tour (Tutorial Tour), a cui l’anno scorso hanno partecipato oltre 6000 persone di ogni fascia di età. Il programma, che si svolgerà dal 5 all’8 ottobre presso il Centro Congressi le Benedettine di Pisa appena restaurato, sarà suddiviso in varie sezioni tematiche, in primis, in accordo con il #sentiment, quello dell’uso consapevole della rete e dei social network, per aiutare a riconoscere e contrastare i fenomeni di odio in rete e “educare” al digitale. Al centro dei laboratori ci saranno i temi legati a coding, graphics & digital art, digital humanities, cybersecurity, tecnologia, uso e riuso creativo, gaming, robotica, giovani e futuro, emergenze, comunicazione e gastronomia.

Apre la sezione l’intervento della senatrice Elena Ferrara per l’incontro “Cittadini digitali: una legge contro il cyberbullismo”, in cui si parlerà di cyberbullismo partendo dalla legge entrata in vigore il 18 giugno scorso che ne tutela le vittime (giovedi 5/10, ore 9). Le Benedettine ospitano anche 9 installazioni interattive che completano le attività didattiche. Cronos sarà l’orologio del Festival e Heart Sync il suo cuore; attraverso The Iceberg, invece, si esplorerà il “deep web” in una stanza buia attraverso una torcia UV mentre con Mixed Reality si sperimenteranno le ultime tecnologie di AR (Realtà Aumentata) e VR (Realtà Virtuale).

Tra gli eventi si segnalano: per l’area tematica “Tecnologia”, “School box: Imparare con la tecnologia”, workshop sulla realtà aumentata e virtuale, tra robot, ologrammi, droni e altre meraviglie tecnologiche (dal 5/10, ore 9); per “Digital Humanities” in programma laboratori di lingua cinese, per bambini e adulti; per “Uso e riuso creativo”, il “Restart party”, una sorta di “festa della riparazione” a cui chiunque può partecipare portando con sé i propri oggetti rotti (preferibilmente di tipo elettrico/elettronico) e provando a ripararli (sabato 7/10, ore 15). Altra attività creativa è “Circuiti morbidi”, dove i bambini, attraverso l’uso di una pasta salata speciale, potranno costruire sculture elettroniche che si illuminano, si muovono e producono suoni (da giovedì 5/10).

Per l’area “Graphics & digital art”, Graphic recording digitale. Imparare ad illustrare il pensiero dal vivo, che utilizza una modalità di sintesi visiva per aiutare i partecipanti ad un meeting a memorizzare e capire meglio i concetti, divertendosi e rimanendo coinvolti (dal 5/10).

 Tutti gli eventi sono gratuiti, per iscriversi consultare il sito www.internetfestival.it

I più popolari su intoscana