La dimora natale di Michelangelo nella rete della Case della memoria

La villa si trova a Caprese Michelangelo in provincia di Arezzo, è la 69esima struttura dell'associazione 

La casa natale del Buonarroti a Caprese Michelangelo (Arezzo) è la 69/ma dimora storica a entrare a far parte dell'associazione nazionale Case della memoria. La novità è stata presentata a Firenze dal presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani, dal sindaco di Caprese Michelangelo Claudio Baroni e da Adriano Rigoli e Marco Capaccioli, presidente e vicepresidente dell'associazione Case della memoria.

Michelangelo naque a Caprese il 6 marzo 1475 mentre suo padre si trovava nel castello come podestà, come riportato da un documento rinvenuto nel 1875, e fu battezzato due giorni dopo nella vicina chiesa di San Giovanni Battista.

"La volontà dell'amministrazione comunale - ha affermato il sindaco - è quella di incrementare la conoscenza di questo luogo a livello nazionale e internazionale". "Siamo onorati dell'ingresso della casa natale di un personaggio come Michelangelo nella nostra rete - hanno sottolineato Rigoli e Capaccioli -, un nome che non ha bisogno di presentazioni e che aggiunge un tassello importante al nostro mondo".

Tra le prime iniziative dell'associazione che riguarderanno Casa Buonarroti, la notte bianca del cibo italiano 'A tavola con i grandi', con l'apertura straordinaria di tutte le dimore storiche nella notte del 4 agosto.

"Grazie per il lavoro di rete e di collegamento di esperienze che avvicinano le persone alla storia attraverso i personaggi - ha detto Giani plaudendo al lavoro dell'associazione -. Annoverare tra queste la casa natale di Michelangelo è un risultato particolarmente significativo. Per Caprese sarà motivo di attrazione turistica anche per i cittadini toscani, sensibili alle arti".

Per informazioni:
www.casedellamemoria.it

10/07/2018