La moda torna a Palazzo Pitti: cena di gala nella Sala Bianca

In occasione di Pitti Uomo 93 si terrà "Firenze Hometown of Fashion" con 200 ospiti e la visita alla mostra "Tracce" al Museo della moda e del costu,e

La Sala Bianca di Palazzo Pitti a Firenze, luogo iconico per la moda italiana e primo set internazionale delle sfilate negli anni Cinquanta, torna a ospitare i protagonisti del settore per una cena di gala in occasione dell'apertura dell'edizione 93 di Pitti Uomo.
Lunedì 8 gennaio la Sala Bianca ospiterà "Firenze Hometown of Fashion", evento organizzato dal Centro di Firenze per la moda italiana in collaborazione con le Gallerie degli Uffizi: il programma prevede una visita alla mostra 'Tracce' al Museo della moda e del costume di Pitti, poi un cocktail alla Galleria delle Statue, infine il dinner nella scenografia degli stucchi della Sala Bianca.

Circa 200 gli ospiti attesi, tra i quali il maestro Roberto Capucci che proprio nella Sala Bianca di Pitti ha debuttato con la sua prima sfilata di moda, nel 1952. L'allestimento sarà minimo, nel rispetto del luogo e dei vincoli legati alla sicurezza: una serie di grandi tavoli imperiali, niente candele (non è consentito), mise-en-place e menu raffinato ed elegante curato da Galateo. Ad accompagnare la cena un intrattenimento musicale dal vivo con un gruppo jazz con voce femminile.

"Avendo inaugurato le prime due stagioni dell'accordo tra le istituzioni della moda e della cultura con una cena di gala sul terrazzo del Rondò di Bacco di Palazzo Pitti, ora invece iniziamo il terzo anno della nostra collaborazione strategica con un gala nella Sala Bianca, quel luogo mitico per Firenze e per l'Europa, dove la moda moderna nacque nell'immediato dopoguerra", spiega Eike Schmidt, direttore delle Gallerie degli Uffizi.

08/01/2018