Innovazione/

La Toscana lancia gli Stati Generali del turismo digitale a Firenze

La proposta dell’assessore regionale Ciuoffo arriva a Roma, nella sede della Conferenza delle Regioni. Viaggi e tecnologia passano sempre di più sullo stesso binario

“Turismo digitale”

Ormai chi si occupa di turismo non può più prescidendere dall’utilizzo, sia per la promozione che per la vendita, degli strumenti offerti dalle tecnologie digitali. Un tema sul quale discutere e investire. Ne è convinto l’assessore regionale al turimo Stefano Ciuoffo, ieri a Roma per proporre alle altre regioni e al Ministero, la realizzazione degli Stati Generali del turismo digitale, con l’obiettivo di mettere al centro le nuove modalità di organizzazione e consumo di una vacanza date dall’innovazione digitale.

La Toscana, regione che per prima ha colto l’importanza di questo fenomeno organizzando già diversi anni fa la BTO, la borsa internazionale del turismo online, si ripropone ora come capofila di un evento istituzionale coinvolgendo i ministeri competenti e contando di poterlo realizzare nei prossimi mesi a Firenze.

La proposta è stata portata sul tavolo della Commissione speciale turismo e industria alberghiera della Conferenza delle Regioni dall’assessore Ciuoffo e dal direttore di Toscana Promozione Turistica Alberto Peruzzini.

I più popolari su intoscana