Lavoro: 117mila euro a Prato Voucher formativo per i giovani

La Provincia mette a disposizione i fondi per under 30 disoccupati

Voucher per giovani in cerca di occupazione a Prato. La Provincia pubblica un bando mettendo a disposizione 117mila euro del Fondo sociale europeo per finanziare percorsi individuali di formazione, aggiornamento, riqualificazione e riconversione professionale in modo da inserire nel mercato del lavoro giovani con una età compresa fra i 18 e i 30 anni. Le domande dovranno pervenire entro il 30 aprile.
“ Abbiamo pensato a una misura specifica per i giovani che sia in grado di sviluppare e potenziare le competenze e abilità professionali, riducendo i rischi di esclusione sociale e favorendo i percorsi di inserimento lavorativo – spiega la vice presidente della Provincia Ambra Giorgi – Quella dei giovani in questa fascia di età è una delle categorie di lavoratori più colpite dalla crisi, come dimostrano le notizie delle ultime settimane”.

A CHI E' RIVOLTO IL BANDO - Possono avanzare domanda di finanziamento coloro che sono iscritti ai Servizi per l'impiego della Provincia di Prato, che sono disoccupati o inoccupati da almeno 3 mesi e hanno un'età fra i 18 e 30 anni. Le attività di formazione dovranno concludersi entro 12 mesi dalla data di inizio e sono finanziabili per un importo massimo di duemila euro.

I VOUCHER - I voucher formativi possono essere spesi presso sedi formative accreditate dalla Regione Toscana (solo eccezionalmente presso sedi fuori regione). Sono ammissibili al finanziamento corsi di aggiornamento e riqualificazione con una durata massima di 200 ore, elevabili a 350 nel caso sia previsto uno stage in aziende e enti del settore. In questo caso, le ore di stage devono essere minimo il 30% delle ore complessive del corso. Ai fini della valutazione delle domande vengono individuati alcuni settori economici o professioni considerati a maggiore potenzialità occupazionale. Per esempio la green economy, con professioni nel settore della gestione dei rifiuti e delle acque, della protezione delle aree protette, del monitoraggio dell’inquinamento, delle economie rinnovabili, del risparmio e dell'efficienza energetica, dell’edilizia sostenibile. Oppure il settore dell’agricoltura o quello dei servizi per migliorare la qualità della vita e delle professioni nei servizi di cura alla persona. C'è anche il settore commerciale e dei servizi e infine il manifatturiero industriale/artigianale e delle costruzioni.

Per informazioni: Servizio Formazione tel. 0574 534738/08/22
lombardi.fil@centroimpiegoprato.it
http://www.provincia.prato.it

04/04/2012