3 libri per la quarantena dagli scrittori: i consigli di Vanni Santoni

di Ilaria Giannini

Abbiamo chiesto agli autori toscani di consigliarci tre letture per passare il tempo, accendere la speranza e capire meglio il mondo in cui viviamo.

In questo tempo sospeso di riposo forzato, chiusi nelle nostre case per sconfiggere il Coronavirus, ciascuno fa fronte come può alle paure e alla difficoltà dell’isolamento. Leggere può essere una soluzione non solo per trascorrere le lunghe giornate, ma anche per staccare la mente dalle ansie della quotidianità, divertirsi e magari anche imparare qualcosa sulla complessità della società in cui viviamo.
Ma quali letture scegliere? Abbiamo chiesto agli scrittori toscani di darci qualche consiglio: 3 libri per la quarantena, per passare il tempo, tirarci su il morale e aiutarci a capire il mondo.

Il primo a rispondere è Vanni Santoni, autore di romanzi cult come Gli interessi in comune, uscito la prima volta nel 2008 e riedito lo scorso anche per Laterza, o I fratelli Michelangelo, epica familiare pubblicata nel 2019 per Mondadori, o ancora La stanza profonda (Laterza) con cui nel 2017 è entrato nella dozzina del Premio Strega.

fantastiche-avventure-Kavalier-Clay

“Per passare il tempo la cosa migliore è un gran bel romanzone, ampio e divertente, ma non per questo senza spessore – spiega Santoni – consiglio un grande libro abbastanza recente e poco letto in Italia: Le fantastiche avventure di Kavalier e Clay di Michael Chabon (Rizzoli), meravigliosa lettura dell'America in guerra dal punto di vista di due inconsapevoli pionieri del fumetto di supereroi.”
Il romanzo, con cui Chabon ha vinto il premio Pulitzer nel 2001, intreccia la storia con la fantasia raccontando le vicende di un giovane artista ebreo che fugge dalla Praga nazista e arriva a New York dove con il cugino dà vita a un nuovo eroe dei fumetti che lotta contro i nazisti.

diario-hillesum

"Per dare un po' di speranza: cosa meglio dei Diari di Etty Hillesum (Adelphi) - continua Santoni - che la speranza riuscì a tenerla vivissima anche con l'Olocausto alle porte (e alla sua porta di casa)? Grande lettura anche in generale, per il suo poderoso afflato filosofico e umano. Per chi ama Anne Frank e Simone Weil, il perfetto completamento di un ideale trittico."
Etty infatti è una giovane ebrea di Amsterdam che nei suoi diari registra l’avanzata del nazismo e la realtà della persecuzione che piano piano le si stringe intorno come un cerchio: eppure mentre la situazione peggiora la forza d’animo della ragazza invece di spegnersi si accresce, la sua capacità di amare e di aiutare gli altri non viene mai spezzata.

dilemma-onnivoro

Come lettura per aiutarci a capire il mondo Santoni consiglia le opere di Michael Pollan, giornalista statunitense che è diventato famoso scrivendo saggi di inchiesta sulla produzione e il consumo di cibo. “In questo momento storico forse il divulgatore più noto è Michael Pollan – sottolinea Santoni - del suo recente, e bellissimo, Come cambiare la tua mente (Adelphi), ho scritto più volte altrove, così consiglio Il dilemma dell'onnivorosempre edito da Adelphi, saggio cruciale per capire cosa mangiamo e perché lo mangiamo. A seguire gli si può affiancare Cotto, sempre di Pollan.”
Come cambiare la tua mente è un saggio uscito nel 2018 che si concentra sulla ricerca scientifica sulle sostanze psichedeliche, che è rifiorita negli ultimi anni dopo decenni di oblio, e promette interessanti applicazioni per la cura dei disturbi psicologici oltre che per l’espansione della coscienza e l’accettazione della morte. Mentre invece Il dilemma dell’onnivoro, che è stato un bestseller internazionale, fa riflettere su come la filiera alimentare mondiale impatta sull'ambiente.
Un tema importante in un momento come questo in cui la pandemia ci ricorda che siamo tutti connessi e dobbiamo prenderci cura collettivamente dell'unico pianeta che abbiamo.

31/03/2020