L'innovazione sbarca nei porti

Accordo Italia – Marocco per mettere a punto nuove soluzioni tecnologiche in ambito portuale e logistico

La ricerca sbarca nei porti del Mediterraneo, per applicare anche in questo settore soluzioni innovative e per investire sulle nuove tecnologie. In prima fila ci sono due enti toscani: il Polo dei Sistemi Logistici di Livorno, da una parte, e la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa, dall'altra, che hanno siglato un accordo di cooperazione con le università marocchine “Abdelmalek Essaadi” di Tetouan Tangeri e “Hassan II” di Casablanca.

Didattica, formazione e ricerca su trasporti, logistica e portualità: questi i temi al centro dell'intesa, che coinvolge anche il Comune labronico e l'Autorità portuale. Gli obiettivi seguono due linee di azione.

In primo luogo si punta sulla professionalizzazione dei formatori in trasporti, logistica e portualità in modo da creare esperti capaci di trasferire le conoscenze e competenze in linea con i processi di innovazione amministrativa e tecnologica. Sono previsti inoltre programmi universitari di ricerca congiunta e di mobilità di studenti, ricercatori e docenti nel campo dell'innovazione di porti, trasporti e logistica.

Il Polo dei Sistemi Logistici fa capo all'Università di Pisa, mentre la Scuola Superiore Sant'Anna figura fra i partner italiani del progetto con l'Istituto di Tecnologie della Comunicazione, dell'Informazione e della Percezione.

28/06/2011