Ambiente/

L’insetto antagonista a cacciadel cinipide del castagno

Il nome scientifico è Torymus sinesis, verrà utilizzato in 33 nuove aree della nostra regione

In Toscana 33 nuove aree saranno interessate dal lancio del Torymus sinensis, l’insetto antagonista naturale del cinipide del castagno, pericoloso parassita che attacca la chioma e causa danni alle piante di castagno. Con i lanci che verranno effettuati tra oggi e i prossimi giorni, la Toscana in 3 anni è riuscita ad introdurre in tutti i maggiori comprensori castanicoli, dall’arco appenninico fino all’Amiata. Le aree sono state selezionate fra le 60 segnalazioni arrivate agli uffici regionali, e si aggiungono quest’anno alle 23 del 2011. La lotta biologica rappresenta infatti l’unico strumento a disposizione dei castanicoltori, dato che tutti i tentativi di lotta chimica intrapresi sull’onda dell’emergenza cinipide in altre regioni sono andati a creare ulteriori danni, risultando ininfluenti sul controllo del cinipide.“Il forte impulso dato nel 2010 al programma di contenimento biologico del cinipide – dichiara l’assessore Gianni Salvadoricomincia a dare i frutti che ci aspettavamo. Già dal prossimo anno dovremmo poter utilizzare per i lanci anche Torymus nati in Toscana”.

I più popolari su intoscana