Cultura/

L’Istituto Ficino promuove un seminario sul Risorgimento

Due giornate di studio per parlare di storia in occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia

Da venerdì 11 a sabato 12 febbraio si terrà a Figline una sessione di letture e riflessione dal titolo “Rileggere un discusso Risorgimento?”. L’evento, promosso dall’Accademia Marsilio Ficino, dall’Istituto Marsilio Ficino e dalla Comunità di San Leolino, è sostenuto dal Comune di Figline, dalla Provincia di Firenze e dalla Regione Toscana.
Il seminario vuole dare ampio spazio ai “protagonisti” del Risorgimento, senza dimenticare la voce dei “vinti”, nel tentativo di offrire un quadro completo di quel processo storico che ha portato all’Unità del nostro Paese. Da questo punto di vista, anche Figline ha partecipato ai moti risorgimentali: a Curtatone, il 29 maggio 1848, combattendo contro le truppe austriache è morto, all’età di 23 anni, l’avvocato Torquato Toti. Tra i volontari del battaglione universitario nella prima guerra d’indipendenza ha militato inoltre l’avvocato Stanislao Morelli, mentre a San Cerbone, presso Figline, visse Raffaello Lambruschini, esponente del cattolicesimo liberale. Sempre in questa città visse Luigi Bolis, garibaldino dell’impresa dei Mille e infine, il 4 novembre 1867, proprio alla stazione di Figline, venne arrestato Giuseppe Garibaldi rientrato nei confini, ancora provvisori, dello stato italiano dopo la sconfitta subita a Mentana.
Il seminario prevede due giornate di studio, la prima venerdì 11 febbraio presso la Sala Egisto Sarri del Palazzo Pretorio (piazza San Francesco): la rassegna si aprirà alle ore 16 con i saluti del sindaco Riccardo Nocentini, del vescovo di Fiesole Mario Meini e del dirigente scolastico dell’Istituto Marsilio Ficino, Enrico Maria Vannoni. In questo primo incontro, presieduto da Carmelo Mezzasalma, interverranno Bruno Meucci, Ottavio Rossani, Eva Cecchinato e Mario Cioffi.
Sabato 12 febbraio presso l’Aula Magna dell’Istituto Marsilio Ficino (piazza San Francesco) dalle ore 10 inizierà invece la seconda sessione presieduta da Ottavio Rossani, a cui parteciperanno Giulio Conticelli, Luigi Boneschi, Carmelo Mezzasalma e Bruno Bonatti; alle 16 la terza sessione con gli interventi di Enrico Maria Vannoni, Carlo Fiaschi e Giovanni Meucci.
Fino a marzo, inoltre, si terrà presso il Cinema Teatro Salesiani e il Nuovo Cinema il Cineforum dal titolo “Il Risorgimento attraverso l’occhio del cinema”.
“Per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia – ha spiegato il sindaco Riccardo Nocentini – sul territorio sono previste tante iniziative, tra cui quelle promosse dai nostri istituti scolastici per le quali il comune non ha fatto mancare il suo sostegno. L’Amministrazione comunale ha infatti il piacere ed il dovere di collaborare con questi soggetti, ringraziandoli per la sensibilità e l’impegno civile”.

I più popolari su intoscana