Cultura/

Lucca Comics 2013 Focus sul Fumetto

Claim 2013: "Questione di stile"

LUCCAComicsFumetto_manifesto2013

Presentato il programma Fumetto di Lucca Comics & Games. 500 gli autori accreditati, oltre 300 il numero delle novità editoriali già segnalate, 150 gli incontri in programma, 400 tra autori, esperti e addetti ai lavori che animeranno gli incontri, 198 le opere iscritte al Gran Guinigi, 157 i progetti sottoposti al Project Contest.

“Questione di Stile” è il claim che contraddistingue l’edizione 2013 del programma fumetto al Lucca Comics & Games, che si terrà a Lucca dal 31 ottobre al 3 novembre 2013.

Nel corso della presentazione alla stampa del programma, Francesco Caredio, presidente di Lucca Comics & Games, ha illustrato il dettaglio della logistica: che mette a disposizione dei visitatori una biglietteria in più in zona stazione e un ampliamento degli stand in piazza S. Martino. Il direttore Renato Genovese ha invece ricordato che solo dedicati al fumetto ci saranno 150 eventi: "che opereranno in contemporanea con gli altri realizzati dai settori Junior, Games, Music, Movie e Cosplay”.
Giovanni Russo, coordinatore dell’area Comics ha invece posto l’accento sulla grande qualità degli eventi che si esprime anche grazie alla collaborazione con la Fondazione Ferragamo.

Lo stile inteso come moda e glamour, fashion e lifestyle: si parte con “Dress Code” la mostra dedicata a sette eroine del fumetto (da Eva Kant a Catwoman) viste nella loro dimensione di donne a 360°, ammirate non più per le loro acrobazie, ma anche come icone contemporanee nel loro look di tutti i giorni, che inaugura il 19 ottobre alle ore 17,30 a Palazzo Ducale (piazza Napoleone) e che resta aperta fino al 3 novembre ad ingresso libero. La collaborazione con la Fondazione Ferragamo porterà due mostre a Lucca, nella nuova location della chiesa di Santa Maria dei Servi (in piazza dei Servi). Il programma culturale nel settore fumetto prevede circa 150 incontri con oltre 400 autori, esperti e addetti ai lavori.

Per consentire allo stesso pubblico una sempre più agevole fruizione dell’evento, si è puntato sulla facilitazione dell’accesso alle biglietterie, con l’obiettivo di ridurre ancora di più le code e i tempi d’attesa prima di accedere ai padiglioni. Ripensata la dislocazione delle biglietterie: mentre restano confermate le casse in piazzale del Risorgimento (zona sud), in piazza Santa Maria (zona nord) e in piazza San Francesco (zona est), due sono le principali novità: lo spostamento della biglietteria da piazza San Romano in piazzale Verdi (zona ovest), una location comodissima per chi entra da Porta S. Anna o da Porta S. Donato;  il ritorno della biglietteria a pochi passi dal piazzale della stazione ferroviaria, per chi scende dal treno e vuole subito acquistare il biglietto per dedicarsi alla visita.

Contrassegno culturale della manifestazione è il Gran Guinigi, il premio che ogni anno viene assegnato da una giuria di esperti alle migliori produzioni del mercato editoriale italiano. Sono state 198 le opere candidate al premio quest’anno, nelle sezioni “Storia Breve”, “Storia Lunga” ed “Opera Seriale”. Dalla collaborazione tra Lucca Comics & Games, Zainetto Verde e M.S.C .Crociere nasce la Comicrociera, un viaggio nel Mediterraneo accompagnato dall’atmosfera unica del Festival che ogni anno fa riapparire l’“Isola che c’è”.

Ci saranno corsi d’introduzione e approfondimento al mondo del fumetto con docenti quali Silvia Ziche, gli showcase con ospiti come Fabio Civitelli e Marco Santucci, i laboratori di Lucca Junior animati dal disegnatore/musicista Laca. E poi i Cosplay Camp e la musica dei Miwa e i suoi componenti che accompagneranno tantissimi altri ospiti.

Anche quest’anno proponiamo un ricco calendario di incontri sul fumetto. Tavole rotonde con gli ospiti, celebrazioni degli anniversari delle testate e dei personaggi più amati, approfondimenti sui legami con altre discipline e col monde del lavoro.
In programma i Comics Talks: gli autori del momento affrontano gli argomenti del momento. Bànghete! Incontri con il fumetto italiano: tema del ciclo di quest’anno sarà “Gemelli diversi: da Tex Willer a Corto Maltese”; Lucca Comics & Science: per promuovere e indagare il rapporto scienza-intrattenimento, con il patrocinio del CNR – Consiglio Nazionale delle Ricerche;  Cento di queste nuvolette: i grandi compleanni del fumetto italiano e internazionali festeggiati a Lucca Comics; Lavorare col fumetto: come, perché e facendo esattamente che cosa tante persone lavorano o cercano di farlo, in un settore ristretto e difficile come l’editoria a fumetti. 

Lucca Comics & Games si espande verso est e potenzia il polo espositivo di piazza San Martino con un rinnovato padiglione, riservato ai grandi marchi dell’editoria italiana: Panini Comics, Disney e Alastor, che per primi hanno creduto in questo ampliamento. La piazza della Cattedrale lucchese, che già da anni è un frequentatissimo polo, diventa un nuovo punto nevralgico che si aggiunge al Padiglione Napoleone e al Padiglione Giglio, anch’essi dedicati agli editori Comics. Il polo si arricchisce del prestigioso Auditorium della Fondazione Banca del Monte di Lucca, per il terzo anno consecutivo sede di proiezioni e incontri e si estende verso la chiesa di Santa Maria dei Servi, in cui quest’anno si sposta l’Area Showcase (il luogo dove gli autori vengono intervistati e disegnano dal vivo davanti ai fan, appuntamento ormai diventato un classico di Lucca Comics) e in cui saranno allestite due mostre prodotte in collaborazione con la Fondazione Ferragamo.

Dall’Italia, dall’Europa, dall’America e dal Giappone il gotha del fumetto si trasferisce per 4 giorni dentro le Mura di Lucca, per incontri, mostre, showcase, sessioni di autografi agli stand. Per citarne alcuni:  Hermann: dal Belgio l’autore di Jeremiah, Gran Guinigi come Maestro del Fumetto 2012; Guy Delisle: uno dei più apprezzati graphic novelist contemporanei. Con i suoi occhi e la sua matita abbiamo viaggiato in Birmania, Cina, Corea del Nord e Gerusalemme; Terry Moore: grande esponenti del fumetto indipendente americano, pluripremiato creatore della ventennale serie Strangers in Paradise; Giulio De Vita: da “Lazarus Ledd” alle collaborazioni con gli 883, Zucchero e Vasco, fino alla consacrazione in Francia con Thorgal; Inio Asano: il padre di Solanin, What a wonderful world e Buonanotte Punpun; Kengo Hanazawa: dal Giappone il creatore di Boys on the run e I am a hero; Miki Yoshikawa: l’apprezzata autrice di Glory Days, Yankee-kun & Megane-chan e del recentissimo Yamada-kun to 7-nin no Majo; Cédric Villani: il più conosciuto matematico vivente, “Nobel della matematica” nel 2010, e appassionatissimo di fumetto ospite nel ciclo Lucca Comics & Science.

Oltre al fitto calendario di incontri, un altro punto cardine della proposta culturale di Lucca Comics è la serie di mostre che ogni anno affrontano autori e temi della nona arte. A Palazzo Ducale (piazza Napoleone), da sabato 19 ottobre (taglio del nastro ore 17,30) a domenica 3 novembre i cittadini lucchesi in primis e i visitatori potranno ammirare da vicino – e gratuitamente – le tavole originali di alcuni dei lavori che del fumetto hanno fatto la storia (o la stanno facendo, o la faranno). Accompagna le mostre l’Art Book, il catalogo con interviste e saggi critici dedicati agli autori e ai temi in mostra. Evento Dress Code, ovvero il fumetto racconta il look di sette eroine di carta: Eva Kant, Valentina, Catwoman, la Donna Invisibile, Fujiko, Satanik e Wonder Woman diventano donne a tutto tondo, nel loro quotidiano lifestyle; Hermann, un Maestro dal Belgio: una selezione di tavole dai lavori più rappresentativi del Maestro del Fumetto, oltre a una serie di studi a matita usciti direttamente dai cassetti dell’autore; Sulle tracce di Guy Delisle: il mondo visto con gli occhi dell’artista canadese; nei suoi viaggi in Asia (celeberrimo quello nordcoreano a Pyongyang) uno dei più alti esempi di graphic journalism 

La collaborazione tra Lucca Comics & Games e la Fondazione Ferragamo arriva in un anno in cui il claim della manifestazione è “Questione di Stile”. La storica maison della moda, nota da sempre per i suoi modelli di calzature indossate dalle star di Hollywood e dai vip di tutto il mondo, si è avvicinata al mondo del fumetto con la realizzazione di La nascita di un sogno, una storia legata alla biografia dello stesso Salvatore Ferragamo, a opera del fumettista americano Frank Espinosa: le tavole originali di questo lavoro sono state esposte al Museo Ferragamo di Firenze e ora arrivano a Lucca, nella chiesa di Santa Maria dei Servi (in piazza dei Servi). 

Ci sarà inoltre più spazio per la nona arte, per venire incontro alle sempre più numerose richieste, da parte di singoli fumettisti, disegnatori, illustratori e artisti, di poter incontrare direttamente il proprio pubblico in uno spazio accessibile economicamente anche al singolo professionista. Nasce quest’anno la “Comics Artists Area”, un padiglione interamente dedicato ai disegnatori di fumetti, dove tutti i fan potranno incontrare dal vivo gli autori per avere dediche, disegni originali o semplicemente stringere la mano dei loro beniamini, che si alterneranno nella presenza ai rispettivi stand.

L’Area Pro Lucca Comics è sempre più tappa obbligata per gli operatori di settore e gli addetti ai lavori, dal 2006 l’Area Pro è diventato un appuntamento fisso per chi del fumetto ha fatto o vuole fare una professione. Tavoli e lounge che potranno accogliere i professionisti del settore che desiderano un luogo appartato per incontrare i colleghi in riunioni B2B, oppure visionare i portfolio delle centinaia di aspiranti autori in cerca di una possibilità per mostrare il proprio talento (quasi 1500 coloro che si sono presentati per mostrare il proprio lavoro).

Sono 157 gli iscritti al Lucca Project Contest – Premio Giovanni Martinelli, il concorso per progetti di storie a fumetti, indetto da Lucca Comics & Games in collaborazione con Edizioni BD e patrocinato dalla Fondazione Banca del Monte di Lucca. Il concorso giunge quest’anno alla sua nona edizione e continua a perseguire lo scopo per cui è nato: favorire l’inserimento di nuovi talenti nel panorama editoriale italiano, attraverso la pubblicazione editoriale del miglior progetto di storia scelto da una giuria di esperti tra quelli pervenuti. Durante la manifestazione sarà presentato il volume Delitto d’autunno – Un’indagine di André Dupin, il progetto di Gianfranco Vitti, Gabriele Benefico e Fabrizio Liuzzi che ha vinto l’edizione 2012.

Ma Lucca Comics sarà vetrina ideale anche nel 2013 per il fumetto autoprodotto, con la Self Area, padiglione ormai imprescindibile per chi vuole scoprire cosa bolle in pentola nel mondo degli indipendenti, ovvero quegli autori e quei gruppi che perseguono la propria ricerca espressiva lontani dai riflettori e dai canoni del mercato mainstream.

I più popolari su intoscana