Cultura/

Lucca Comics and Games: 10 fumettisti imperdibili

Gipi, Zerocalcare, Luca Enoch, Leo Ortolani, Terry Moore, Miguel Angel Martin, Inio Asano e molti altri. Ecco il calendario con tutti gli incontri da non perdere. L’edizione 2013 del festival si tiene nel centro storico di Lucca e sarà aperta da giovedì 31 ottobre a domenica 3 novembre

Lucca Comics and Games 2013

Si stanno per aprire le porte di Lucca Comics & Games, l’appuntamento più atteso da tutti gli appassionati di fumetti, film d’animazione e giochi. L’edizione 2013 del festival si tiene nel centro storico di Lucca e sarà aperta da giovedì 31 ottobre a domenica 3 novembre. Come ogni anno saranno numerosi gli incontri a cui sarà possibile partecipare, ecco quelli a cui non potrete mancare.

RUTU MODAN
Giovedì 31
alle 12 nella sala dell’oro della Camera di Commercio di Lucca incontro con Rutu Modan. Nata a Tel Hashomer, in Israele, nel 1966, si è imposta sin dal suo esordio nel mondo del fumetto con Unknown/Sconosciuto (Miglior Fumetto dell’anno per “Entertainment Weekly”, incluso tra i Best of di “Time”, “The Washington Post”, “Publishers’ Weekly”, “New York Magazine”). Vincitrice dell’Andersen Award for Illustration 2001, collabora a quotidiani e riviste e illustra libri per bambini ormai da più di vent’anni.

GUY DELISLE
Venerdì 1
alle 15 nella chiesa dei Servi lo show case di Guy Delisle autore dei due romanzi grafici, Shenzen e Pyongyang, pubblicati in Francia dalla casa editrice indipendente L’Association. Insieme alla compagna, amministratrice dell’organizzazione umanitaria Medici senza Frontiere, Delisle vive sia in Birmania che a Gerusalemme; dai mesi vissuti in quei luoghi con la famiglia nascono altri due volumi, Cronache Birmane e Cronache di Gerusalemme, l’ultimo dei quali gli ha valso il Premio per la migliore opera al Festival Internazionale di Angoulême 2012.

MIGUEL ANGEL MARTIN
Venerdì 1
alle 13 nella Chiesa dei Servi lo showcase del controverso autore Miguel Ángel Martín. Definito «uno dei migliori disegnatori europei» dalla rivista “Time”, è uno degli scrittori ed autori di fumetto spagnoli più conosciuti nel mondo, insignito nel 1999 del Premio Yellow Kid come miglior autore straniero. Nel 1995 è stato protagonista di uno dei più clamorosi e controversi casi di censura del nostro Paese, quando il suo Psychopatia Sexualis venne posto sotto sequestro dalla magistratura italiana. Raggiunge la consacrazione definitva con il disturbante Brian the Brain che ha vinto nel 2003 Premio Attilio Micheluzzi.

TERRY MOORE
Venerdì 1
alle 14 nella sala Fanucchi della Camera di Commercio e sabato 2 alle 17 nella Chiesa dei Servi incontro con Terry Moore uno dei massimi esponenti del fumetto indipendente americano. Ha raggiunto fama planetaria con la serie Strangers in Paradise, vincitrice tra l’altro dell’Eisner Award, del National Cartoonist Society Award, del Comic-Con International Inkpot e di due GLAAD awards: di questa serie ricorre il ventennale dalla pubblicazione del primo numero. In seguito crea e pubblica, sempre rigorosamente “in proprio”, il fantascientifico Echo e l’horror Rachel Rising. Ha al suo attivo anche collaborazioni in qualità di sceneggiatore con Marvel Comics (Spider-Man Loves Mary Jane e Runaways).

GIPI
Tantissimi gli ospiti allo stand della casa editrice Coconino Press: Igort, Manuele Fior, Giorgio Carpinteri, Roberto Baldazzini, Ugo Bertotti, Marco Galli, Paolo Bacilieri, Ausonia. Noi vi segnaliamo che verrà presentato in anteprima il volume Unastoria di Gipi. Incontri e dediche con Gipi allo stand Coconino Press durante il festival: venerdì 1 novembre, ore 18, in Sala Fondazione Banca del Monte (conduce Luca Valtorta di Repubblica XL) e sabato 2 novembre ore 17.45 potrete assistere al Comic Talks con Manuele Fior e Gipi – “Raccontare per dire (e per non dire)”. Sarà presente anche il critico Matteo Stefanelli (appuntamento nel Palazzo Ducale – Sala Incontri).

LEO ORTOLANI
Sabato 2
alle 11 nella Sala Fanucchi della Camera di Commercio, alle 12 a palazzo Ducale e alle 13.30 allo Stand Lucca Comics Offical per un sessione di autografi Leo Ortolani. Nato a Pisa nel 1967, è uno dei più popolari fumettisti italiani, autore di serie come Venerdì 12 e soprattutto Rat-Man, da cui è stata tratta una serie animata. Ha vinto decine di premi e riconoscimenti e i suoi lavori sono da tempo oggetto di analisi in saggi e tesi di laurea. Nel 2003 è stato il più giovane autore a essere incluso nella serie di pubblicazioni I Classici del Fumetto del quotidiano La Repubblica.

LUCA ENOCH
Sabato 2
novembre alle 15.30 nella sala G. Ingellis incontro con Luca Enoch. “Autore unico”, scrive, sceneggia e disegna le sue storie a fumetti. Esordisce professionalmente nel 1992, sulle pagine del mensile Intrepido, e crea il personaggio di Sprayliz una teenager amante dei graffiti. Crea e pubblica le avventure di Legs Weaver. Nel 1998, su proposta dell’editore Bonelli crea il personaggio di Gea, una ragazzina amante del rock e baluardo contro le invasioni di mostri da universi paralleli. Nel 2002, inizia a pubblicare con Mario Alberti, che ne realizza anche i disegni, una serie tecno fantasy per la Francia, "Morgana", pubblicata da Les Humanoïdes Associés e, in Italia, da Vittorio Pavesio. Nel 2007 pubblica il primo Romanzo a Fumetti della Sergio Bonelli Editore, “Dragonero”, una storia auto conclusiva di genere fantasy.Terminata la saga di Gea, inizia a pubblicare nel novembre 2008, sempre per Sergio Bonelli Editore, un’altra serie semestrale, “Lilith”, una crono-killer a spasso per il tempo, tuttora in edicola. Nel 2012 pubblica le graphic novel “Hit Moll” per le Edizioni BD con i disegni di Andrea Accardi e “La banda Stern” per Rizzoli/Lizard con i disegni di Claudio Stassi

HERMANN
Domenica 3
alle 15 nella Chiesa dei Servi showcase di Hermann uno dei più grandi fumettisti viventi ed è stato insignito del Gran Guinigi 2012 come Maestro del Fumetto. Il suo debutto avviene nel 1964 sulle pagine del magazine "Spirou"; dal 1969 che inizia una collaborazione con lo sceneggiatore Greg realizzando due delle serie più importanti della sua lunga carriera Bernard Prince e Comanche; nel 1979, come autore completo inizia la pubblicazione del postatomico Jeremiah, serie entrata ormai nella storia del fumetto. Ha creato la saga medievale de Le Torri di Bois Maury e la graphic novel di impegno civile come Sarajevo Tango.

INIO ASANO
Domenica 3
alle 13 a Palazzo Ducale incontro con Inio Asano. Tra le sue opere principali troviamo What a wonderful world (2003) e Buonanotte Punpun (2007). La sua opera Solanin (2005-2006) riceve in tutto il Giappone una vasta risposta di pubblico, senza distinzioni di sesso o di età. È considerato uno dei fumettisti rappresentativi degli anni 2000 e riscuote un impressionante successo tra i giovani.

ZEROCALCARE
Zerocalcare
l’enfant terrible del fumetto made in Italy sarà presente tutti i giorni allo stand della casa editrice Bao Pubblishinbg per presentare il nuovo fumetto “Dodici”. Allo stand della Bao attesi anche Alessandro Baronciani e Glyn Dillon autore del capolavoro “Il Nao di Brown”.

Per informazioni:
http://www.luccacomicsandgames.com/

I più popolari su intoscana