Attualità/

Maltempo: la Regione stanzia 5 milioni di euro per i danni

Il presidente della Toscana, Enrico Rossi: “Serve lo stato di emergenza nazionale”. La priorità sono i danni agli arenali causati sulla costa

Per contrastare i danni del maltempo che a fine ottobre ha colpito la Toscana, la Regione ha stanziato risorse per 5 milioni di euro. Lo ha deciso il Consiglio regionale all’unanimità approvando la variazione di bilancio richiesta dalla Giunta e illustrata in aula dal presidente Enrico Rossi. “Il problema sono gli arenili, da ripascere subito o salterà la stagione turistica” ha detto Rossi nel suo intervento.

“Come Regione stanziamo 5 milioni di euro ma non basteranno e speriamo che il Governa ne metta altri. Ma l’uso di questi fondi è legato al riconoscimento dello stato di emergenza nazionale: se non ci verrà concesso non li potremo spendere, servono procedure d’urgenza o non ci saranno i tempi”. “Sarebbe un’ingiustizia – ha proseguito il presidente – se alla Toscana non fosse riconosciuto. Abbiamo avuto danni non come il Veneto, dove abbiamo inviato anche una colonna di aiuti, ma analoghi a regioni come Emilia Romagna o Lombardia”.

“Il 30 ottobre – ha spiegato Rossi – è stato dichiarato lo stato d’emergenza regionale e il 5 novembre è stata inviata al dipartimento di Protezione Civile la richiesta di stato emergenza nazionale”. A seguito dei sopralluoghi è emerso che i danni maggiori si sono verificati sulla costa dove le onde hanno mangiato i litorali.
“Serviranno ripascimenti per garantire la stagione turistica, ma è indispensabile il riconoscimento dello stato di emergenza che consente procedure agevolate, e forse a fine primavera si potranno ripascere gli arenili altrimenti inutilizzabili”.

I più popolari su intoscana