Dalla Cina a Firenze 1 milione di mascherine per la Protezione civile

Grazie alla partnership tra la maison fiorentina Stefano Ricci Spa e la famiglia Lyu è in arrivo una donazione di un 1 milione di mascherine chirurgiche 

Dalla Cina in arrivo un milione di mascherine chirurgiche destinate alla Protezione civile per fronteggiare l'emergenza del Coronavirus grazie a una partnership tutta toscana. La generosa donazione infatti, proveniente dalla città di Guangzhou, è il risultato di una partnership che unisce la maison di moda maschile fiorentina Stefano Ricci Spa e la famiglia Lyu attraverso la società Richl, con il supporto di Apogeo che ha messo gratuitamente a disposizione i propri servizi logistici per consentire l'importazione delle mascherine.

Come spiegano dall'azienda, grazie alla sensibilità manifestata dal patron della società Richl, Dato Louis Lyu Desheng, imprenditore cinese residente a Singapore, è stato possibile reperire il materiale in Cina per donarlo alla Protezione civile italiana. Il carico è stato messo a disposizione delle autorità e consegnato all'aeroporto cinese per il disbrigo delle pratiche doganali e per la distribuzione affidata alle istituzioni italiane.

Si tratta di uno degli interventi messi in atto da Stefano Ricci per contrastare il Covid 19 in varie aree del mondo. Nelle scorse settimane la società fiorentina ha donato dieci respiratori alla Protezione Civile italiana attraverso i propri uffici di Shanghai.
"Come famiglia e come imprenditori - dichiarano Niccolò e Filippo Ricci che con i genitori Stefano e Claudia guidano l'azienda - abbiamo scelto un percorso che mette al primo posto la salute dei nostri collaboratori e il mantenimento occupazionale. Contemporaneamente ci siamo attivati nel realizzare interventi mirati per portare aiuti concreti a chi ha più bisogno". 

02/04/2020