Attualità/

Al via il progetto di mediazione familiare ‘Bambini al centro’

All’Istituto degli Innocenti di Firenze arriva un servizio sperimentale a carattere istituzionale per bambini con i genitori in situazione di conflittualità

Al via il progetto di mediazione familiare ‘Bambini al centro’ - © Fizkes

Presso l’Istituto degli Innocenti a Firenze è stato firmato un protocollo d’intesa tra Regione Toscana, Tribunale di Firenze, Istituto degli Innocenti, Ordine degli avvocati di Firenze, Organismo di Conciliazione di Firenze avente ad oggetto unservizio istituzionale di mediazione familiare, per tutelare il benessere e i diritti dei figli e dei coniugi coinvolti in situazione di conflittualità nell’ambito di procedure giudiziali di separazione.

Lai collaborazione è stata firmata dall’assessore al diritto alla salute e al sociale della Regione Toscana Stefania Saccardi, dalla presidente del Tribunale di Firenze Marilena Rizzo, dalla presidente dell’Istituto degli Innocenti Maria Grazia Giuffrida, dal Consigliere Segretario dell’Ordine degli Avvocati di Firenze Manuela Cecchi, e dalla presidente dell’Organismo di Conciliazione di Firenze Susanna Della Felice.

L’accordo si richiama, fra l’altro, alla Convenzione di New York del 1989 sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, che sottolinea la centralità delle relazioni familiari per il percorso di crescita di bambini e adolescenti, riconoscendo il loro diritto a preservare le relazioni familiari. Lo scopo del progetto è perseguito mediante il rafforzamento di meccanismi di soluzione della lite con il supporto del mediatore familiare, con l’intento di ridurre i tempi del conflitto nella coppia e minimizzare le conseguenze negative ai danni dei figli.

In particolare sarà possibile per le coppie con figli minorenni coinvolte in procedure di separazione giudiziale rivolgersi gratuitamente a mediatori messi a disposizione dall’Istituto degli Innocenti per svolgere un percorso di pacificazione del conflitto familiare.

Negli altri casi sarà comunque rafforzata la diffusione dei servizi di soluzione del conflitto familiare offerti sul territorio tra cui anche quelli messi a disposizione dall’Organismo di Conciliazione di Firenze e consistenti oltre che nella mediazione familiare per le coppie con e senza figli minorenni anche nella negoziazione assistita con il supporto del mediatore familiare. Il servizio inizierà in via sperimentale nei primi mesi del 2020 allorchè saranno stati selezionati i due mediatori che seguiranno le coppie rientranti nel progetto.

“Quello che presentiamo è un progetto davvero importante – è il commento dell’assessore al diritto alla salute e al welfare della Regione Toscana Stefania Saccardi- Tante istituzioni che collaborano per un’esperienza unica, che ha come obiettivo il benessere di bambini e adolescenti in tutte quelle situazioni di conflittualità conseguenti alla separazione dei genitori. Come Regione Toscana collaboriamo da tempo con l’Istituto degli Innocenti per garantire la tutela dei diritti dei bambini; ora ci impegniamo anche a sostenere la realizzazione di questo servizio sperimentale, e a collaborare all’attuazione del protocollo, promuovendolo nei nostri servizi sociali territoriali e in tutti i percorsi di tutela dei minori”.

I più popolari su intoscana