Salute/

Meningite, appello di Saccardi ai ragazzi tra 11-20 anni:”Vaccinatevi”

Dopo i due ultimi casi – in Versilia e a Pisa – l’assessore regionale alla sanità invita i più giovani (ed i genitori) a proseguire nei vaccini

Vaccino Meningite Toscana

Nessun allarmismo ma una presa di coscienza del focolaio di meningite che persiste dall’inizio del 2015, e che ha coinvolto oltre 30 persone. Queste le linee guida dell’appello rivolto dall’assessore al diritto della salute, Stefania Saccardi, nel fare il punto sui due ultimi casi di meningite che ha visto coinvolti una ragazza di 13 anni, in vacanza in Versilia e ricoverata al Meyer di Firenze, ed un ragazzo di 23 anni di Pisa.

“I due casi recenti di meningite da meningococco C riportano l’attenzione sull’importanza di vaccinarsi ha sottolineato Saccardi – E quindi voglio rivolgere il mio appello a tutti i ragazzi tra 11 e 20 anni, e naturalmente ai loro genitori: vaccinatevi! La vaccinazione gratuita è estesa anche alle persone tra 21 e 45 anni che vivono nelle Asl in cui si è verificato un caso di meningite da meningococco C e vogliono vaccinarsi”.

Dall’inizio del 2015 in Toscana si sono registrati infatti 31 casi di meningite: 26 da meningococco C, 3 da meningococco B, 1 del ceppo W e 1 non noto. Sei, purtroppo, i decessi: 5 per meningococco C (3 – di 12, 16 e 34 anni – nella Asl 11 di Empoli; 1 di 82 anni nella 10 di Firenze; 1 di 31 anni nella 8 di Arezzo); 1 per meningococco B, di 48 anni, nella Asl 1 di Massa Carrara.

Numeri che sottolineano l’importanza del vaccino, che con la campagna straordinaria di vaccinazione (fino al 31 agosto) ha visto oltre 130mila somministrazioni in tutta la Regione nella fascia di età dagli 11 ai 45 anni. Quasi la nelle Asl 10 (Firenze) e 11 (Empoli), le più colpite in termini numerici da casi di meningococco, con oltre 60mila vaccinazioni.

La Regione Toscana – che ha predisposto un’apposita sezione sul suo sito sulla campagna di vaccinazione – ricorda che il vaccino è disponibile gratuitamente a tutti i ragazzi di età compresa tra 11 e 20 anni, per cui ogni Asl ha predisposto le modalità per offrire attivamente la vaccinazione, cioè a chiamata diretta, tramite scuola o altro, e per tutti coloro che hanno tra i 21 ed i 45 anni venuti a contatto con la stessa comunità di persone infettate dal meningococco C, o che risiedono nelle Asl che hanno registrato un caso di meningite da meningococco C, per tutto l’anno 2015 e su richiesta dell’interessato.

 

Ti potrebbe interessare anche:

Farmaci salvavita nelle scuole Regione, arriva l’accordo triennale

Meningite, l’app anti-pneumococco Realizzata dall’Università di Firenze

Meningite, le misure della Regione Approvata la delibera della giunta

I più popolari su intoscana