Cultura/

Michelangelo Antonioni celebrato dalla pittura di Malandri

In mostra le opere pittoriche di Miria Malandri che ritrae i più suggestivi istanti filmici del regista ferrarese

Antonioni

A cento anni dalla nascita di Michelangelo Antonioni, le Associazioni culturali Vinylik e Pisa Film Forum, in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale di Roma, portano a Pisa la mostra delle opere pittoriche di Miria Malandri, che dipinge i più suggestivi istanti filmici del regista ferrarese.

La mostra si sviluppa all’interno di un affascinante percorso di destini incrociati: cinema, pittura, costume, paesaggio, scrittura e fotografia. L’inaugurazione della mostra è sabato 6 aprile alle ore 18.00 presso il Cinema Caffè Lanteri, alla presenza della pittrice Miria Malandri ed Elisabetta Antonioni, nipote del Maestro e Presidente dell’Associazione Michelangelo Antonioni.

Un intermezzo jazz di Gina Giani & the Leaning Power (Gina Giani, Georges Caratonis, Gigi Rombi, Fabrizio Sodini, G. Michele Pileri) e un aperitivo con prodotti delle eccellenze toscane chiuderanno l’evento. La mostra ad ingresso libero è allestita nei locali del Cinema Caffè Lanteri dal 6 al 29 Aprile, tutti i giorni dalle 9.00 alle 22.00 e il sabato dalle 15.00 alle 22.00. L’esposizione delle opere si svilupperà nelle tre sale del caffè del cinema (sala diner americana, salottino fantascienza e bar-caffè all’italiana), restaurate nel 2012 secondo le mode e i modi del cinema anni ’50.

Il ciclo di conferenze e film dedicati a Michelangelo Antonioni inizierà lunedì 8 aprile con la presentazione del Prof. Lorenzo Cuccu e la proiezione dei documentari Gente del Po (1947), L’amorosa Menzogna (1949), La Villa dei Mostri (1950), Lo Sguardo di Michelangelo (2004). Lunedì 15 aprile avverranno le conversazioni L’Avventura di perdersi e ritrovarsi, il mistero della parola, della scrittrice Paola Alberti e Sul Costume parte prima, di Bruna Niccoli storica del Costume e Diego Fiorini della Fondazione Cerratelli; a seguire la proiezione L’avventura(1961). Lunedì 22 aprile si parla di Paesaggio: spazio simbolico con l’architetto Chiara Ciampa (ARSPAT Associazione per il Restauro del Paesaggio e del Territorio) e Blow Up un’avventura fotografica con il fotografo Rudy Pessina (Presidente associazione culturale Imago). Lunedì 29 aprile conversazione sul Costume, parte seconda, con Bruna Niccoli storica del Costume e Diego Fiorini della Fondazione Cerratelli; a seguire proiezione La notte (1961). Le proiezioni sono in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale di Roma. Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso gratuito (Cinema Caffè Lanteri in via San Michele 46, Pisa).

I più popolari su intoscana