Ambiente/

Montieri: dal pozzo geotermico energia green per 30.000 famiglie

L’attività di perforazione è durata circa quattro mesi ed ha permesso di raggiungere la quota finale di 3447 m di profondità

FOTO POZZO MONTIERI 5 enel

Sono iniziati i test di caratterizzazione del pozzo geotermico Montieri 5, dai quali si è dedotto che la portata di vapore misurata alla testa pozzo è risultata essere superiore a 100 t/h. Si tratta di un valore che è tra i più alti storicamente riscontrati nei campi geotermici toscani, tanto che il pozzo, da solo, è in grado di fornire una potenza elettrica superiore a 10MW.
L’energia rinnovabile prodotta dal pozzo Montieri 5 contribuirà ad evitare l’utilizzo di 20.000 tonnellate di olio combustibile all’anno e emissioni di circa 60.000 tonnellate di CO2 all’anno.
La perforazione del pozzo Montieri 5 fa parte del progetto di sviluppo della centrale geotermoelettrica Chiusdino 1, che sarà alimentata anche da questo pozzo con una produzione annua di circa 70 GWh corrispondenti al consumo medio di 30.000 famiglie. L’attività di perforazione è durata circa quattro mesi ed ha permesso di raggiungere la quota finale di 3447 m di profondità.

I più popolari su intoscana