Innovazione/

Nasce “Prodigi”, la prima fondazione Its dedicata alla formazione sulle ICT e il digitale

Formerà tecnici super specializzati nel digitale e nelle tecnologie per l’informazione e la comunicazione. Avrà sede a Empoli e il primo corso partirà nel 2022

Nasce a Firenze l’Osservatorio europeo sui media digitali

È nato ad Empoli (FI) il primo centro di formazione dedicato alle ICT e al digitale in Toscana, si tratta della Fondazione Its Prodigi per rispondere alla domanda delle imprese di nuove ed elevate competenze tecniche e tecnologiche.

Le risorse che investiamo sull’istruzione tecnica superiore sono risorse spese bene, perché vanno a creare centri in cui la stragrande maggioranza delle persone sono poi occupate e ci aiutano a ridurre il disallineamento tra domanda e offerta di lavoro”. Così ha commentato il presidente Eugenio Giani intervenendo al Polo tecnologico di Empoli (Fi), dove ha sede “Prodigi”, la prima Fondazione Its in Toscana dedicata al digitale e alle tecnologie per l’informazione e la comunicazione. “Sono convinto che ‘Prodigi’ – ha aggiunto Giani – diventerà una super Its e sarà un grande esempio di formazione per i giovani capace di offrire una sbocco occupazionale”. “Gli Its – ha sottolineato il presidente – sono la sintetizzazione organica dell’efficacia che una formazione professionale fondata sull’esperienza delle imprese riesce a mettere in campo e noi non faremo mancare il nostro impegno per sostenere questi percorsi formativi”.

La Fondazione organizzerà corsi ITS, corsi biennali post diploma, che andranno a coprire tre ambiti fondamentali del settore ICT: la programmazione e la realizzazione di software in ambito mobile e web, la realizzazione e gestione delle soluzioni relative alla organizzazione e alla fruizione multicanale di contenuti multimediali (Digital Media Specialist) e la realizzazione e gestione delle architetture e infrastrutture relative ai sistemi di comunicazione (Cyber Security).

All’evento di presentazione della Fondazione è intervenuta anche l’assessora a istruzione, formazione e lavoro Alessandra Nardini che ha spiegato come: “’Prodigi si aggiunge alle 7 fondazioni Its già attive in Toscana, e assieme all’altra nuova fondazione dedicata al sistema casa e all’edilizia ci aiuterà a completare l’offerta formativa di cui la Toscana ha necessariamente bisogno”. “Gli Its – ha aggiunto Nardini – sono stati una scommessa che, oggi possiamo affermare, ha funzionato. I dati ci dicono che le ragazze e i ragazzi che concludono questi percorsi riescono in tempi brevi ad inserirsi nel mondo del lavoro”. “Questo Its si occupa di un ambito, quello dell’Ict, che sta avendo un grande sviluppo. Le due grandi transizioni che stiamo vivendo, quella digitale e quella ecologica, richiamano tutti noi all’impegno di accompagnarle senza che si traducano in un rischio per l’occupazione ma in una opportunità. La sfida è quella di tenere insieme rispetto dell’ambiente e digitalizzazione con la salvaguardia e la creazione di nuova occupazione che vogliamo stabile e di qualità. Un’altra sfida è quella di superare il disallineamento esistente tra domanda e offerta. E gli Its vanno proprio in questa direzione”, ha concluso l’assessora ringraziando i circa 30 soggetti –  tra amministrazioni comunali, aziende, agenzie formative, istituzioni scolastiche, le 3 Università toscane e associazioni di categoria – che hanno deciso di fondare “Prodigi” attraverso un “partenariato che abbraccia la nostra regione e coinvolge l’empolese, il territorio pisano, il sud della Toscana, a dimostrazione della vocazione che dovrebbero avere tutti gli Its, quella di rispondere dal punto di vista formativo ai bisogni dell’intero territorio regionale”.

L’Its Prodigi permetterà la formazione di Tecnici Superiori con elevate competenze tecniche e tecnologiche. I percorsi avranno una durata biennale o triennale per un totale di 1800-2000 ore. Nello svolgimento delle attività didattiche almeno il 30% della durata dei corsi è svolto in azienda e almeno il 50% dei docenti proviene dal mondo del lavoro. L’Its ‘Prodigi’ avrà una dislocazione interprovinciale: la sede principale sarà a Empoli presso il Polo Tecnologico SeSa in via Piovola, e avrà una sede anche a Pisa e ad Arezzo. In questo modo sarà in grado di svolgere la propria attività formativa in tutta la Regione. Già in fase di presentazione della domanda sono arrivate numerose richieste di partecipazione alla Fondazione da parte di aziende, scuole, agenzie formative e associazioni di categoria. Il progetto della Scuola ITS Prodigi ha ottenuto, inoltre, diverse lettere di sostegno da parte di player di riferimento del settore dell’Information technology, che si sono messi a disposizione per fornire servizi di formazione sulle piattaforme digitali e voucher gratuiti per esami di certificazione tecnica. L’Its collaborerà a stretto contatto con i leader di riferimento del mercato Ict e digitale.

La compagine dei soci fondatori è formata da 5 istituti superiori, compreso il capofila (l’Istituto di istruzione superiore Ferraris-Brunelleschi di Empoli), delle province di Pisa, Livorno e Città metropolitana di Firenze (Empoli e Firenze Sud), 4 agenzie formative, 12 aziende, 3 associazioni di categoria, 3 università (Firenze, Pisa e Siena) e i comuni di Empoli, San Miniato e Cascina. “Una squadra” che rappresenta una rete di relazione già strutturata, a garanzia di un’efficace ricaduta in termini di risposta ai fabbisogni di competenze delle imprese e di occupabilità.

I più popolari su intoscana