Enogastronomia/

Turismo esperienziale, online il portale delle Strade del Vino di Toscana

Dalla costa alla montagna, passando per i borghi e per le attività all’aria aperta: nasce un nuovo spazio, realizzato nel quadro del progetto transfrontaliero Terragir3, che consente di prenotare le attività turistiche del territorio

Un portale con le esperienze turistiche proposte dalle Strade del Vino, dell’Olio e dei Sapori della Toscana - © Strada del Vino Nobile di Montepulciano

Una pedalata tra i borghi medievali della Lunigiana che termina con una degustazione di prelibatezze locali; una visita in un frantoio ai piedi dei Monti Pisani per scoprire i segreti dell’olio extravergine di oliva; birdwatching all’interno dell’Oasi WWF Padule Orti- Bottagone e un aperitivo a base di vini del territorio. Queste e molte altre esperienze turistiche sono da oggi prenotabili sul nuovo portale online della Federazione delle Strade del Vino, dell’Olio e dei Sapori di Toscana.
La recente sezione Booking, la cui direzione tecnica è affidata a Valdichiana Living, il tour operator interno alla Strada del Vino Nobile di Montepulciano e dei Sapori della Valdichiana Senese, contiene infatti le attività proposte da oltre 30 aziende selezionate.

Le esperienze turistiche

Dal mare alla montagna, dalle colline alle città d’arte, dall’enogastronomia alle avventure all’aria aperta: l’offerta turistica presente sul sito web abbraccia tutta la Toscana.

Le attività vengono proposte da agriturismi, frantoi, aziende vitivinicole, associazioni, cooperative e agenzie di viaggio selezionate dalle Strade aderenti alla Federazione delle Strade del Vino dell’Olio e dei Sapori di Toscana: Strada del Vino dei Colli di Candia e Lunigiana, Strada del Vino Colline Pisane, Strada dell’Olio Monti Pisani, Strada del Vino Monteregio di Massa Marittima, Strada del Vino Costa degli Etruschi, Strada del Vino Lucca, Montecarlo e Versilia, Strada del Vino Montecucco e Sapori dell’Amiata.

Degustazione con visita al vigneto e alla cantina

Il progetto ha permesso la messa in rete delle piccole e medie imprese del turismo attive nei territori delle Strade toscane a testimonianza di come le Strade del Vino siano la sintesi perfetta tra territorio, turismo e produzioni agricole di qualità che ci auspichiamo possano essere al centro del rilancio dei territori rurali – spiega Pierpaolo Lorieri, presidente della Federazione delle Strade del Vino, dell’olio e dei Sapori della Toscana -. “Altre Strade con altri territori presto ci aiuteranno ad ampliare l’offerta turistica presente sul nostro portale; in breve tempo riusciremo a coprire tutto il territorio regionale

Come avviene la prenotazione

Il turista, sempre più attento ai temi della sostenibilità e dell’ambiente, desideroso di vivere un’esperienza coinvolgente in totale sicurezza, trova in questo spazio l’ispirazione per vivere una Toscana autentica. Il viaggiatore, accedendo al portale www.stradevinoditoscana.it, realizzato nel quadro del progetto transfrontaliero Terragir3, che coinvolge oltre alla Toscana la Liguria, la Sardegna e la Corsica, può selezionare la Strada del Vino, dell’Olio e dei Sapori e visualizzare tutte le escursioni nell’area.

Indicando la data e l’orario di visita l’utente può procedere direttamente alla prenotazione, abbinando, ad esempio, le visite guidate ai piccoli borghi e le gite a cavallo alle degustazioni di prodotti tipici come Pecorino Toscano DOP, Olio Extravergine di Oliva Toscano IGP, salumi di Cinta Senese DOP, Lardo di Colonnata IGP. Per non parlare dei pregiati vini DOC e DOGC, dal vino Bolgheri e Bolgheri Sassicaia DOC al Montecucco Sangiovese DOCG, dal Morellino di Scansano DOCG, al Bianco di Pitigliano DOC.

Il futuro delle Strade del Vino

La Strada del Vino Nobile di Montepulciano e dei Sapori della Valdichiana Senese con il suo tour operator interno Valdichiana Living ha contribuito fattivamente alla realizzazione del progetto grazie alla sua esperienza pregressa nel territorio della Valdichiana Senese dove già dal 2014 vendiamo esperienze turistiche online – commenta Doriano Bui, presidente della Strada –. Crediamo fortemente che questo sia il futuro delle Strade del Vino”.

I più popolari su intoscana