Per San Valentino, storie di amori nella Villa di Poggio a Caiano

Domenica 10 febbraio alle 10.00 visita alla Villa Medicea che fu teatro della tragica fine dell’amore tra Francesco I e Bianca Cappello

Sarà la storica Villa Medicea di Poggio a Caiano, teatro della tragica fine dell’amore tra Francesco I de’ Medici e Bianca Cappello, la protagonista della speciale visita pensata per festeggiare San Valentino firmata Enjoy Firenze. La visita, che si terrà domenica 10 febbraio alle 10.00, è a cura di Cooperativa Archeologia, che ogni mese propone un’ampia offerta di percorsi guidati in compagnia di esperti e archeologi alla scoperta dei tesori artistici e architettonici di Firenze e della Toscana.

Inserita fra i beni del patrimonio Unesco dal 2014, la Villa Medicea di Poggio a Caiano fu fatta edificare da Lorenzo de’ Medici su disegno di Giuliano da San Gallo e rappresenta un’imponente esempio di architettura cinquecentesca. Oltre ad aver ospitato numerose personalità e a essere stata utilizzata come residenza estiva dei Medici, la Villa fu teatro di importanti avvenimenti legati alle relazioni sentimentali della famiglia: era luogo di passaggio obbligato per le nuove spose dei Medici, che vi ricevevano l’omaggio della nobiltà fiorentina prima di recarsi in città. È il caso di Giovanna d'Austria, prima moglie di Francesco I, e di Cristina di Lorena, moglie di Ferdinando I. In questo luogo vennero celebrate, tra le altre, le nozze tra Alessandro de' Medici e Margherita d'Austria (1536), tra Cosimo I ed Eleonora da Toledo (1539) e tra Francesco I e Bianca Cappello già sua amante (1579).

Bianca Cappello fu una nobildonna veneziana, prima amante e poi moglie del Granduca di Toscana Francesco I de' Medici, famosa per la sua bellezza e raffinatezza. A soli 15 anni sposò il nobile fiorentino Pietro Bonaventuri. Francesco I, figlio primogenito di Cosimo, fu immediatamente attratto da Bianca e nonostante fosse già sposato con Giovanna d'Austria, sedusse Bianca senza troppi scrupoli, regalandole abiti, gioielli e persino un palazzo, conosciuto ancora oggi come Palazzo di Bianca Cappello, non a caso vicinissimo alla residenza granducale di Palazzo Pitti. Nel Granducato di Toscana Bianca non fu ben vista dalla nobiltà, ancor meno dalla famiglia dei Medici, ma nonostante ciò Francesco decise di sposarla dopo la morte della prima moglie. Proprio la Villa di Poggio a Caiano fu teatro della tragica fine dell’amore tra Bianca e Francesco, che vi trovarono la morte per cause non pienamente chiarite. I due amanti si spensero l’uno a un giorno di distanza dall’altro, per febbre terzana, anche se la tradizione orale tramandò la diceria che fossero morti per avvelenamento.

Ingresso a pagamento alle visite, prenotazione obbligatoria allo 055-5520407 e a turismo@archeologia.it.

Programma completo su www.enjoyfirenze.it.

08/02/2019