Attualità/

Pisa, 140 mm di pioggia in 6 ore Ritardi ai treni e disagi diffusi

Dai 140 millimetri in tre ore a Pisa, ai 300 in tutta la giornata a Monteroni nel senese. Cronaca di un giorno di pioggia in Toscana

Pioggia Pisa allagamenti

L’allerta meteo emanata dalla sala operativa regionale della Toscana si sta, purtroppo, verificando con scrosci su tutto il territorio. Dalle prime ore della giornata di lunedì 24 agosto sono cominciate le perturbazioni che hanno insistito prima sulla zona di nord ovest della Toscana, coinvolgendo poi anche tutto il senese.

METEO. Sul capoluogo pisano si sono abbattuti, nelle prime ore di lunedì 24, oltre 140 mm di pioggia, con pesanti ripercussioni. Numerose le strade allagate, compresi gli ospedali di Cisanello e Santa Chiara – con i problemi risolti nel primo pomeriggio – con i sottopassaggi non transitabili per diverse ore.

Il vero record di precipitazioni, con oltre 300 millimetri in 24 ore, con picchi di 25-30 millimetri in un quarto d’ora tra le 9 e le 10 e tra le 20 e le 22, è stato raggiunto nel senese tra Monticiano e Monteroni d’Arbia, dove l’omonimo torrente è uscito in più zone causando numerosi danni. “Tra i luoghi colpiti anche il parco della Gora con il percorso idrico del mulino che non ha potuto contenere la portata d’acqua piovuta dal cielo e scesa dalle colline che circondano l’abitato di Monteroni – ha sottolineato il sindaco senese, Gabriele Berni – Come amministrazione siamo intervenuti immediatamente con l’aiuto dell’amministrazione provinciale, dei Vigili del Fuoco, delle Forze dell’Ordine e della Protezione civile”. Presente sul posto anche l’assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli, che ha fatto il punto della situazione sulle infrastrutture. “I tecnici stanno verificando la stabilità dei ponti rimasti in piedi. Per tutta la giornata del 25 agosto – continua Ceccarelli – la circolazione sulla linea ferroviaria Siena Grosseto resterà interrotta. Interrotta, fino alle 12, anche la linea Siena-Chiusi. Per i viaggiatori sono stati predisposti servizi sostitutivi con autobus, che circoleranno in base alle disponibilità dei mezzi e delle condizioni della viabilità stradale”.

TRENI. Tra le prime conseguenze della perturbazione, l’allagamento del sottopassaggio della stazione di Pisa Centrale, con pesanti ripercussioni su gran parte del traffico ferroviario. L’allagamento dello snodo pisano non ha permesso la circolazione sulla linea tirrenica (Livorno-Pisa-La Spezia) nè quella sulle direttrici Pias-Lucca e Pisa-Empoli-Firenze, con cancellazioni diffuse e ritardi. Come detto in precedenza, si risolveranno solo nella giornata di martedì 25 i guasti sulle linee Siena-Grosseto e Siena-Chiusi.

 

(ultimo aggiornamento notizia: ore 10.00, martedì 25 agosto 2015)

 

I più popolari su intoscana