Ambiente/

Pisa città verde: più bici che scooter

Nella città circolano più pedoni che automobili secondo i rilevamenti effettuati ieri

A Pisa circolano più pedoni che auto, più biciclette che moto e ciclomotori: sono questi i risultati che emergono dalla rilevazione elaborata dall’ufficio biciclette della Pisamo, la municipalizzata pisana che si occupa della mobilità urbana.

La ricerca è stata effettuata in occasione del Giretto d’Italia, la manifestazione promossa ieri da Fiab, Legambiente, Città in bici, alla quale ha aderito la città toscana senza adottare modifiche al traffico.

Le rilevazione sono state fatte su tre ponti sull’Arno in pieno centro e i dati sono emblematici: i passaggi rilevati delle auto sono stati 3109, a fronte di 3276 pedoni, le biciclette contate sono state 1807 contro 1227 moto, mentre 123 sono stati i passaggi dei mezzi pubblici.
Un risultato che soddisfa l’amministrazione in attesa dell’esito finale della manifestazione alla quale hanno partecipato decine di città italiane suddivise per fasce (grandi, medie e piccole) che si conoscerà venerdì.

"Siamo soddisfatti – ha spiegato l’assessore alla mobilità, David Gay – perché i dati dimostrano con chiarezza che l’uso della bici per i pisani è molto elevato. Le auto, inoltre, sono superate dai pedoni e i ciclomotori dalle bici. La mobilità cosiddetta dolce (pedoni, bici e bus pubblici) è di gran lunga superiore ai mezzi tradizionali e inquinanti attestandosi a circa il 55% contro il 32% delle auto".

I più popolari su intoscana