Innovazione/

Pisa, Clio Make Up svela i trucchi del mestiere

Storia di una ragazza che ha fatto della sua passione la sua professione, grazie a internet e ai nuovi media

Clio Zammatteo

L’abbiamo vista sul Real Time in tv, abbiamo ascoltato i suoi consigli come fossero verità assolute; adesso abbiamo l’opportunità di scambiarci quattro chiacchiere di persona. A Internet Festival, alla Stazione Leopolda, è salita sul palco Clio Make Up, la ragazza che – grazie alla rete – ha fatto della sua passione la sua professione di vita.

Circa sette anni fa, quasi per gioco, la signora Zammatteo ha aperto un canale Youtube e ha iniziato a pubblicare dei brevi video tutorial in cui insegnava alle ragazze come valorizzarsi con il trucco.

Ombretto, mascara e lipgloss: ogni incontro virtuale, da allora, contiene segreti ed escamotage pensati per chiunque abbia voglia di cimentarsi davanti allo specchio.

Da un semplice passatempo, la sua idea è diventata una vera e propria fonte di guadagno: si è circondata di followers e affezionati che non si perdono neanche un frame. Certo, non è stato un iter senza ostacoli: dietro ad ogni foto condivisa su Instagram ci sono lavoro e studi pazzeschi su luce, colori e tendenze. Spesso ci si ritrova a fronteggiare pettegolezzi, commenti negativi e critiche gratuite, ma l’importante è essere sempre coerenti con se stessi e non snaturarsi.

Oggi la community che ruota attorno a Clio Make Up conta milioni di utenti e appassionati: una sfida vinta a pieni voti se si pensa che tutto è iniziato davanti a una webcam obsoleta e a una connessione internet lenta.

Questo ci insegna a crederci: credere nelle nostre potenzialità e – soprattutto – credere negli strumenti 2.0 che si sono sviluppati in questo periodo.

I più popolari su intoscana