Enogastronomia/

Pisa, la Torre Pendente diventa un’opera di pasticceria

Si chiama ‘Dolce pendente’ ed è stato ideato dal Creative Pastry Chef Luca Terrazzano. Sarà possibile ‘degustarlo’ dal prossimo 3 febbraio

Dolce-Pendente

Uno dei monumenti più famosi al mondo fa il suo ingresso in pasticceria: si tratta della Torre di Pisa che da oggi rientra tra le leccornie ideate del Creative Pastry Chef Luca Terrazzano che ha dato vita al ‘Dolce Pendente’, una riproduzione dolciaria del simbolo della città, in scala 1:500.

A prendere il posto dei preziosi marmi della Torre è la pasta sfoglia, avvolta su basi di pasta frolla. A rendere poi ancor più delizioso questo dolce omaggio alla città sono il cioccolato fondente e una morbida crema di farcitura.

La nuova creazione di Terrazzano – che si pone anche come richiamo alle eccellenze gastronomiche made in Italy – potrà essere degustata dai curiosi il giorno del lancio ufficiale, in programma il prossimo 3 febbraio alle 17 all’Ars Cafè e Bistrot, in Corso Italia a Pisa.

Creatrive-Pastry-Chef

Il Dolce Pendente porterà con sè molti dei sapori e delle tradizioni dello Stivale. Sono previste infatti tre varianti:  Gusto Toscano, Gusto Campano e Gusto Italiano. Il primo si ispira alla ‘torta co’ bischeri’ mentre il secondo alla nota sfogliatella napoletana. E’ invece la crema pasticcera la grande protagonista del ‘gusto italiano’.

Da questa ‘ricetta dolciaria’ ispirata alla Torre di Pisa, parte dunque il progetto di Terrazzano, imperniato sulla ricerca di prodotti ed eccellenze territoriali di materie prime. La creazione è infatti realizzata con ingredienti di note aziende toscane, l’Amedei, noto brand del cioccolato, l’azienda Busti per la ricotta e la Grassini, produttrice dei pinoli di San Rossore.

 

I più popolari su intoscana