Ambiente/

Pistoia è la capitale del verde Il mondo “veste” il paesaggio

Dal 26 al 28 giugno dibattito internazionale nella città per eccellenza del vivaismo. Ospiti da ogni parte del globo discuteranno del futuro del settore, in chiave di sostenibilità economica e ambientale del green

vestire il paesaggio – i vivai

Il florovivaismo è tra i settori trainanti dell’economia toscana. Secondo i dati presentati dalla Regione Toscana rappresenta da solo il 30% del PIL agricolo locale. E Pistoia –  che si appresta ad ospitare nei prossimi giorni la kermesse “Vestire il Paesaggio” – ne è la capitale indiscussa con le sue 1200 imprese e 600 milioni di produzione lorda vendibile. Insomma, un vero impero che ha saputo reggere alla difficile congiuntura economica italiana. Così il dibattito internazionale su paesaggio, verde, architettura green, vedrà protagonista proprio la “città dei vivai” dal 26 al 28 giugno. In occasione di Vestire il Paesaggio saranno presenti a Pistoia 50 relatori da tutto il mondo, produttori e architetti: tutti insieme si confronteranno sulle idee innovative per la progettazione del paesaggio, in un’ottica di sviluppo ambientale e territoriale. 
Insomma, come spiegato dalla presidente della Provincia Federica Fratoni, Pistoia punta a divenire un punto di incontro, innovazione e cultura del settore a livello internazionale. “Questa manifestazione nasce con l’obbiettivo di promuovere il patrimonio di esperienze e di eccellenze vivaistiche e florovivaistiche che contraddistinguono il territorio pistoiese e toscano, in un contesto internazionale, con la partecipazione del mondo scientifico e professionale e della stampa specializzata, puntando allo sviluppo, all’ innovazione e alla ricerca – spiega la presidente Fratoni – Non a caso, il tema di quest’anno è il verde sostenibile, nell’ottica di una produzione sempre più improntata a processi ecocompatibili e alla realizzazione di interventi paesaggistici sostenibili tecnicamente, socialmente ed economicamente”.

“Il florovivaismo – ha detto l’assessore regionale all’agricoltura Gianni Salvadori è un’eccellenza toscana che esportiamo nel mondo ed è fondamentale per l’economia e per la crescita futura della nostra regione. Oggi dobbiamo pensare – ha proseguito – che l’agricoltura è un fattore decisivo per la crescita della Toscana, e nel concetto di “crescita” sono insiti elementi che vanno oltre la mera determinazione del PIL. Dobbiamo fare un passo in avanti e non ripetere errori che non possiamo più permetterci come quello di avere una visione “verticale” dell’economia (l’agricoltura, la manifattura), dobbiamo invece avere una visione trasversale in nome dell’integrazione fra turismo, accoglienza, agricoltura, ristorazione e territorio. In questo contesto Vetrina Toscana ha un significato importante e partecipa a pieno titolo a questa manifestazione.”

Proprio il progetto della Regione, “Vetrina Toscana”, sarà infatti tra i protagonisti della manifestazione “Vestire il paesaggio”. In programma menu a tema nei vivai, curati dai ristoratori aderenti al marchio di qualità della Regione che vede coinvolti ristoranti e botteghe, nel segno della valorizzazione dei prodotti locali e dell’eccellenza delle tipicità toscane.
L’edizione 2013 della manifestazione dedicata al “paesaggio” si aprirà mercoledì 26 giugno al Convento di Giaccherino (all’interno dell’area convegnistica saranno allestite mostre e opere di arte topiaria), con un’ intera giornata dedicata al convegno internazionale “Le piante per la qualità ambientale e sostenibile delle aree urbanizzate”, alla presenza dei rappresentanti locali, di produttori, progettisti, esperti e stampa specializzata di Italia, Spagna, Danimarca, Olanda, Grecia, Francia, Germania, Belgio Ungheria, Polonia, Finlandia, Svezia, Inghilterra e Svezia.

Leggi tutto il programma di Vestire il Paesaggio: clicca qui

I più popolari su intoscana