Enogastronomia/

Prosciutto toscano, marchio registrato in USA

Nessuno potrà digitare logo e dicitura

Per difendersi dal fenomeno dei falsi prodotti e della cosiddetta ‘agropirateria’, il Consorzio del Prosciutto toscano Dop ha registrato ufficialmente il proprio marchio negli Stati Uniti. La registrazione del marchio-  si legge in una nota – è figurativa e verbale e in questo modo nessuno potrà utilizzare immagine, logo o la dicitura ‘prosciutto toscano’. "Siamo molto soddisfatti del risultato raggiunto – ha sottolineato il presidente del consorzio Fabio Viani – e stiamo lavorando per la tutela della nostra denominazione anche in altri paesi come Canada, Australia e Giappone".

L’iter di registrazione, si legge ancora, è stato lungo e complesso ed è iniziato a fine 2008. A questo passaggio si affianca l’esportazione del prosciutto toscano negli States dove un’azienda consorziata ha iniziato a inviare i primi lotti di prodotto. Il consorzio, a cui aderiscono 23 soci, è nato per salvaguardare e valorizzare il tipico prosciutto toscano, che viene prodotto seguendo un rigido disciplinare con l’obbligo della ‘tracciabilita’ dall’allevamento al consumo.

I più popolari su intoscana