QUATTRO SECOLI DI MUSICA D'ORGANO IN UN CD CHE ESALTA SAN LORENZO

di Samuele Bartolini
cherubini

Li suona Gabriele Giacomelli, organista toscano. E ci sono pure sei brani inediti dell'Archvio dell'Opera di Santa Maria del Fiore. La presentazione questo giovedì 26 marzo al Centro Arte e Cultura di Firenze

Tornano a suonare in un cd pubblicato da Tactus le note di due organi storici della basilica di San Lorenzo a Firenze. E ci sono pure 6 brani inediti dell'Archivio dell'Opera di Santa Maria del Fiore. Un organo è rinascimentale ed è tra i più antichi in assoluto. L'altro risale all'Ottocento ed è tra i più imponenti: venne costruito dai fratelli Serassi di Bergamo e donato al governo sabaudo a Firenze quando venne eletta a capitale del regno d'Italia.

Li suona Gabriele Giacomelli, organista e musicologo toscano nominato di recente dal ministero della Cultura ispettore onorario per il restauro e la tutela degli organi antichi di Firenze.

La presentazione al pubblico del cd dal titolo “L'organo a Firenze dai Medici all'Unità d'Italia” avverrà al Centro Arte e Cultura questo giovedì 26 marzo alle ore 17. Sono chiamati a parlare: Franco Lucchesi (presidente dell’Opera di Santa Maria del Fiore), Enrico Bocci (presidente dell’Opera Medicea Laurenziana), Eugenio Giani (presidente del Comitato per le celebrazioni di Firenze capitale), Gabriele Giacomelli. Presenta il giornalista musicale Michele Manzotti.

Il lavoro musicale propone un excursus attraverso quattro secoli di musica per organo, dal Rinascimento dell’epoca medicea all’Ottocento risorgimentale. 23 i brani raccolti, che disegnano un panorama musicale fiorentino dove affiorano musicisti come Cristofano Malvezzi (1547-1599), maestro di cappella del Duomo di Firenze, Emilio de’ Cavalieri (1550-1602), autore di quell’Aria di Fiorenza che presto diventò il simbolo musicale di Firenze e dei Medici, e ancora del giovane Luigi Cherubini (1760-1840), cantore nel Battistero fiorentino, Luigi Casamorata (1807-1881), fondatore di quello che sarà il Conservatorio Cherubini, e Gioacchino Maglioni (1814-1888), organista della Basilica di San Lorenzo.

Potrebbe interessarti anche:

Fiorella Mannoia torna a Firenze. Doppio live al Teatro Verdi

Concerti: siete veri amanti del rock? La grande musica sbarca in Toscana

23/03/2015