Enogastronomia/

Sapori di primavera: torna la Sagra delle ciliegie a Lari

Il borgo pisano il 26 e 27 maggio e dal 1 al 3 giugno festeggia il suo frutto per cui è stato chiesto il riconoscimento Igp

Compie 62 anni la Sagra delle ciliegie a Lari, il borgo pisano famoso per la coltivazione di questo frutto: l’appuntamento è sabato 26 e domenica 27 maggio e poi dal 1 al 3 giugno per due weekend all’insegna dei prodotti di primavera.

Intanto per la ciliegia di Lari è giunto a conclusione l’iter per il riconoscimento Igp, si spiega dal Comune, e in occasione della Sagra, la ciliegia potrà essere gustata in tutte le sue sfaccettature e nei suoi più creativi e gustosi impieghi all’interno dei numerosi banchi del tradizionale mercato.

Domenica 27 maggio si terrà anche il consueto concorso per attribuire il premio della ciliegia d’oro al produttore del frutto dalle qualità organolettiche migliori. La Sagra ospiterà anche un mercato di prodotti a km 0 di Slow Food Valdera e un mercato dell’artigianato. Organizzati inoltre show cooking e altre iniziative.

“L’edizione della Sagra di questo anno sarà ricordata per più motivi – afferma il sindaco Mirko Terreni – il primo fra tutti è che non soltanto la Sagra ci sarà, ma sarà anche piena di eventi e incentrata a valorizzare i nostri migliori prodotti enogastronomici grazie ad un grande lavoro di squadra iniziato mesi fa e che adesso vede i suoi frutti. Il secondo motivo è che finalmente con il Comitato per la tutela e la valorizzazione della ciliegia di Lari siamo arrivati a conclusione del percorso per il riconoscimento Igp della ciliegia di Lari, fortemente sostenuto dall’Amministrazione comunale”.

Topics:

I più popolari su intoscana