Attualità/

Scherma: Edoardo Luperi è oro a Singapore

Dopo la tripletta in Ungheria per gli Europei di nuoto, ieri un’altra medaglia tutta toscana alle Olimpiadi giovanili

edoardo luperi

Anche sotto gli occhi di Valentina Vezzali, designata dal Cio ‘Athlete Role Models’ delle Olimpiadi Giovanili (Yog) la scherma italiana continua a stupire. Arrivano ancora medaglie, altre due. Quella d’oro, carica di significati, di Edoardo Luperi (fioretto maschile) e l’argento amaro di Alberta Santuccio (spada femminile), che abbandona la zona mista senza quasi riuscire neppure a parlare, tanta la delusione. Complessivamente, su 6 atleti in altrettante specialità, l’Italia, a livello individuale, porta a casa 5 medaglie (3 ori e 2 argenti). L’ultima, quella della sciabola femminile, è mancata solo perché Vittoria Ciardullo, ripescata all’ultimo per la rinuncia dell’islandese Gunnhildur Gardarsdottir, non ha avuto, probabilmente, il tempo di prepararsi alla gara. Nella competizione a squadre miste di domani, pertanto, si presenterà una situazione insolita. Il Team Europa 1 – quello che accoglie i migliori atleti europei per ciascuna arma, la squadra più forte del continente decretata dalle classifiche individuali – sarà composta da 5 italiani ed una russa, Yana Egoryan, oro nella sciabola donne. Leonardo Affede, infatti, avendo perso con un sudcoreano, Hun Jong Song, è il miglior sciabolatore europeo, così come la Santuccio nella spada, sconfitta proprio oggi da una cinese, Lin Sheng. Ieri Edoardo Luperi, neo campione olimpico giovanile del fioretto maschile, si è preso la sua rivincita. Proprio da Alexander Massialas, infatti, lo schermidore di Livorno era stato sconfitto nella finale dei Campionati del mondo, lo scorso aprile. Il destino ha voluto che i due sfidanti di Baku si ritrovassero di nuovo di fronte, con in gioco una posta ancora più grande.
Questa volta, sul gradino più alto del podio è salito il 16enne del Circolo Scherma Fides di Livorno, allenato in società da Marco Vannini. "Vittoria pienamente meritata – dichiara galvanizzato l’azzurrino – ero conscio delle mie capacità, sapevo di potermi prendere l’oro. Mi sono allenato appositamente per arrivare fin qui e ho raggiunto il mio obiettivo". Dopo aver battuto il ceco Choupenitch 15-7 nei quarti e il turco Babaoglu in semifinale 15-8, Luperi ha prevalso per 15 stoccate a 11 contro lo statunitense Massialas. Delusa, invece, la campionessa del mondo Alberta Santuccio, portabandiera della delegazione azzurra a Singapore, che nella spada si è dovuta accontentare dell’argento. Una delusione dettata dal modo in cui la sconfitta è maturata. L’atleta di Catania, infatti, era arrivata al minuto supplementare in pareggio 8-8 con la cinese Lin Sheng: il 9-8 decisivo lascia alla schermitrice del Club di Acireale l’amaro in bocca: "Ho sbagliato a partire per prima", le uniche parole che è riuscita a pronunciare.

Topics:

I più popolari su intoscana