Attualità/

Si rinnova la flotta di Tiemme, ecco i primi 4 (di 35) bus extraurbani

In totale saranno 35 i bus in arrivo a Siena per le tratte extraurbane gestite da Tiemme

Il 2018 si annuncia l’anno del trasporto pubblico su gomma in Toscana. Dopo la firma del contratto ponte siglato tra la Regione e la One scarl sono già in arrivo i primi benefici per tutti gli utenti che hanno scelto l’autobus per muoversi in Toscana. Dopo Pisa è stata la volta di Siena, dove nella cornice di piazza Salimbeni, Tiemme ha presentato i primi 4 nuovi autobus che andranno a rinnovare il parco mezzi destinato alle tratte extraurbane tra le città di Siena, Firenze, Grosseto e Arezzo (sulle linee Siena-Firenze; Arezzo-Siena, Grosseto-Siena-Firenze). Salgono così a 453 i mezzi per servizi extraurbani di Tiemme, altri bus (per un totale di 35) saranno acquistati nel corso dell’anno e permetteranno di abbassare l’età media della flotta.

Dalla nascita di Tiemme, avvenuta nel 2010, ad oggi l’azienda ha acquistato complessivamente 308 autobus, di cui 268 destinati al trasporto pubblico locale e 40 ai servizi scolastici e di noleggio. L’autofinanziamento è di oltre 26 milioni di euro su di un importo complessivo che supera i 41 milioni di euro.

Questi nuovi autobus sono equipaggiati delle nuove tecnologie: motorizzazione Euro 6, elevati standard di sicurezza e comfort di viaggio, compresa la rete wi-fi gratuita. Dotati di doppia porta centrale, i bus prevedono la postazione per il trasporto di passeggero diversamente abile nonché il sollevatore per la movimentazione da terra a bordo; previsti anche 4 posti identificati per passeggeri con ridotta capacità motoria. In totale i posti a sedere sono 51+2, in base all’utilizzo o meno della zona disabile. I bus sono dotati di sistema di videosorveglianza e, come previsto dal contratto ponte, di sistema Avm che consente la geolocalizzazione del mezzo e obliteratrice con funzione contactless. Inoltre, questi 4 autobus hanno una novità in più, sono dotati, infatti, di maggiore spazio a disposizione per il vano bagagli, visto che saranno utilizzati sulle linee regionali caratterizzate da alta frequentazione.

I più popolari su intoscana