Sostegno all'innovazione, più di 9 milioni per le imprese toscane

La Regione apre due bandi investendo complessivamente 9,1 milioni per innovazione tecnologica e progetti innovativi. Iter semplificato (e più veloce)

Si riaprono i bandi di sostegno all'innovazione finanziati dal Por Fesr 2014-20. Prevedono diversi tipi di sostegno economico attraverso due differenti azioni di intervento: la prima azione riguarda il sostegno per l'acquisto di servizi per l'innovazione tecnologica, strategica, organizzativa e commerciale delle imprese ed è (bando A); la seconda, invece, è relativa al sostegno a progetti innovativi strategici o sperimentali attivati da piccole e medie imprese in forma aggregata per la realizzazione di attività innovative di accompagnamento e consolidamento, oppure per percorsi advaced manufacturing o per attività di innovazione commerciale e per il presidio strategico dei mercati (bando B).

«Questo vuole essere un contributo concreto al mondo della piccola imprenditoria in prospettiva del necessario sviluppo tecnologico e dell'innovazione» ha spiegato l'assessore alle attività produttive della Regione Toscana, Stefano Ciuoffo. «Il primo bando riguarda l'acquisizione di servizi per l'innovazione, l'altro il sostegno a progetti innovativi strategici o sperimentali e le risorse complessivamente messe a disposizione sono pari a 9 milioni 100 mila euro. Vorrei sottolineare - ha aggiunto - che saranno ridotti i tempi dell'istruttoria, ritenuto necessario accelerare e semplificare i procedimenti relativi all'operatività degli interventi a partire dalla fase di concessione dell'aiuto fino a quella della relativa erogazione».

Maggiore velocità e semplificazione, dunque. Ma anche un'istruttoria a sportello con ricorso all'utilizzo di revisori e non con cadenza mensile o semestrale come previsto nelle precedenti edizioni. «Una novità», conclude Ciuoffo. «Una modalità che pensiamo possa maggiormente rispondere alle esigenze delle imprese».

Nel dettaglio, nella riapertura dei due bandi è prevista la sperimentazione e l'introduzione dei seguenti elementi innovativi: per il bando A, sostegno alle piccole e medie imprese per l'acquisizione di servizi per l'innovazione (procedura di selezione automatica a sportello con punteggi minimi di accesso e procedura di selezione valutativa a sportello); per il bando B, sostegno a progetti innovativi strategici o sperimentali.

Per quanto riguarda i tempi istruttori, saranno contenuti. Al massimo entro 45 giorni dalla data di presentazione della domanda per il bando A, entro 60 giorni per il bando B. I tempi di realizzazione dei progetti sono stati fissati in massimo nove mesi, senza possibilità di proroga.

26/07/2018