Start Cup Toscana Da idea a impresa

Progetti e  iscrizioni entro il 2 settembre

Scadrà il 2 settembre il termine per partecipare all’edizione 2013 della “Start Cup Toscana”, competizione regionale che premia le idee innovative che si trasformano in impresa. La “Start Cup Toscana” rappresenta la fase regionale del Premio nazionale per l’innovazione (Pni), la cui finale si terrà il 31 ottobre a Genova, nell’ambito del Festival della Scienza, e a cui parteciperanno i vincitori delle manifestazioni regionali. La “Start Cup Toscana” è organizzata da Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, Università di Siena, Università di Pisa, Università di Firenze, Scuola Normale Superiore di Pisa, tutti atenei che rappresentano il “Network regionale degli uffici di trasferimento tecnologico delle università toscane” (Ilonova). La “Start Cup Toscana” rappresenta un’occasione per tutti coloro che vogliono trasformare la propria idea di business in impresa, per incrementare la visibilità della propria iniziativa e per creare occasioni di collaborazione con aziende esistenti e con altri soggetti economici ed istituzionali.

Per partecipare alla competizione toscana è sufficiente inviare il “business plan” che esprima la propria idea imprenditoriale entro il 2 settembre 2013 per email, a startcuptoscana@sssup.it. Per ulteriori dettagli il bando è scaricabile dal sito http://startcup.ilonova.eu. La giuria sarà composta da docenti esperti nel trasferimento tecnologico, da “investitori” e da imprenditori, la proclamazione dei vincitori della fase regionale avverrà a Siena il 25 settembre 2013, dopo la valutazione dei piani di impresa e dei dieci migliori progetti selezionati e presentati dagli stessi proponenti nel corso della finale.

La “Start Cup Toscana” è sponsorizzata dalla Regione Toscana
, che ha reso disponibili premi in denaro per sostenere le idee finaliste ed ha ricevuto il patrocinio di “Nanoxm” (Polo di innovazione regionale sulle nanotecnologie), “Innopaper” (Polo di innovazione per il settore cartario), Distretto toscano di scienze della vita, Polis (Polo delle tecnologie per la città sostenibile), Politer (Polo di innovazione ict e robotica), Pierre (Polo energie rinnovabili), Dit-Becs (Distretto per le tecnologie dei beni culturali), Ditecfer (Distretto per le tecnologie ferroviarie, l’alta velocità e la sicurezza delle reti), Fondazione per la Ricerca e l’Innovazione, Consorzio Polo Tecnologico Magona, Innovare in Mugello, TTVenture, Fondazione Ricerca &Imprenditorialità e Unioncamere Toscana.

22/07/2013